Doppia cittadinanza italo-austriaca: sono già cinquecento le firme a Cortina

Elsa Zardini

 CORTINA. Quasi in cinquecento hanno già firmato per chiedere la cittadinanza austriaca. L'Unione dei Ladini d'Ampezzo e la Schützenkompanie promuovono, come tutti sanno, la raccolta firme per la richiesta della doppia cittadinanza italo-austriaca.  La sottoscrizione è riservata a tutti i residenti nei tre comuni ex-tirolesi di Cortina d'Ampezzo, Livinallongo del Col di Lana e Colle Santa Lucia.  Fino a ieri a raccogliere le firme c'erano gli Schuetzen, da oggi ci saranno i ladini. «Siamo molto soddisfatti», dice Elsa Zardini, presidente dell'Unione dei Ladini d'Ampezzo, «e abbiamo ancora un po' di tempo a disposizione per aumentare il numero delle firme».  «Abbiamo voluto promuovere a Cortina», spiega ancora la Zardini, «un'iniziativa nata in Sud Tirolo perché crediamo in questa opportunità. Siamo soddisfatti perché sono stati tanti i giovani che hanno voluto aderire firmando. Giovani che si sono interessati della cosa, che hanno chiesto chiarimenti e che dimostrano il loro attaccamento alla cultura ladina».  Sarà possibile apporre la propria firma per l'iniziativa in occasione delle giornate di tesseramento 2011 dell'Uld'A e dei Sizar d'Anpezo al banco promozioni della Cooperativa di Cortina fino al 15 gennaio.  L'iniziativa sarà poi portata avanti negli altri Comuni Ladini del Sella: Livinallongo Col di Lana e Colle Santa Lucia. (a.s.)

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi