Vacanze da dimenticare per una coppia bellunese

Bloccata insieme a 300 turisti in Messico e Honduras per un guasto aereo Momenti di tensione al ritorno: «Prima della partenza è intervenuta la polizia»

Quattro giorni di viaggio per tornare da una vacanza nell’America centrale. È successo ad una coppia bellunese partita durante le feste insieme ad altri 300 turisti provenienti da tutta Italia. Facevano parte di un tour organizzato che si è trasformato, a detta dei viaggiatori, in una vera e propria «odissea».

I problemi sono iniziati sabato quando l’aereo “Boeing 767” della compagnia Air-Italy Meridiana sul quale dovevano imbarcarsi i viaggiatori ha avuto un guasto elettrico a Roatan, isola tropicale del Mar dei Caraibi al largo delle coste dell'Honduras. Lì sarebbero dovuti salire circa 80 turisti.

Ma a farne le spese sono state oltre 300 persone: a Cancun, in Messico, l’aereo avrebbe dovuto poi fare scalo per imbarcare altri 200 italiani. Un guasto ha però impedito ai viaggiatori di fare ritorno in Italia. La disavventura ha colpito viaggiatori provenienti da tutta la penisola, da Firenze a Belluno. Tra i turisti bloccati in America centrale c’era infatti anche una coppia bellunese, marito e moglie, atterrata insieme agli altri a Malpensa.

I viaggiatori sono riusciti a fare ritorno a casa solo ieri grazie ad un volo messo a disposizione dalla Tap, la compagnia di bandiera portoghese, partito da Roatan con tappa a Cancun. Qualche attimo di nervosismo si è registrato durante lo scalo in Messico a causa di incomprensioni tra il personale della compagnia e i turisti esasperati dalla disavventura. «Abbiamo trascorso ore e ore di attesa prima di ricevere informazioni» ha spiegato la coppia bellunese al suo arrivo nello scalo di Malpensa, «a Cancun ci sono stati dei momenti di tensione sull'aereo, tanto che prima della partenza è dovuta salire la polizia». Gli animi non si sono placati neppure all’arrivo e già si pensa alle richieste di risarcimento. «Abbiamo dovuto dormire in aeroporto e poi ci hanno trasferito in hotel» spiega un turista che si trovava a Cancun, «parte della nostra vacanza è stata rovinata».

Ieri mattina a Malpensa era presente anche un responsabile delle relazioni esterne di Air Italy-Meridiana che ha incontrato i passeggeri. «È stato fatto il possibile per limitare i disagi» spiega, «abbiamo portato subito i turisti a Cancun in alberghi a cinque stelle mentre quelli che si trovavano a Roatan hanno dovuto attendere circa otto ore in aeroporto a causa delle strutture ricettive in overbooking. Abbiamo quindi deciso di organizzare un volo speciale per riportarli in Italia».

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi