Tra bambole e arti marziali si parla anche di Fukushima

MEL. Un programma ricco di eventi quello della tre giorni giapponese. Si comincia sabato, alle 10, con il taglio del nastro delle mostre di bambole giapponesi, delle bambole kokeshi e dei cibi...

MEL. Un programma ricco di eventi quello della tre giorni giapponese. Si comincia sabato, alle 10, con il taglio del nastro delle mostre di bambole giapponesi, delle bambole kokeshi e dei cibi giapponesi in resina che arrivano dal consolato giapponese di Milano.

Ci sarà anche l’apertura della mostra di ceramiche Raku di Fulvia Celli, la mostra di Bonsai e quella di armi giapponesi.

Alle 11 Flavio Gallozzi presenterà la propria esposizione fotografica e contemporaneamente ci sarà la presentazione del gelato Al Machà. Alle 15 il via al gioco del Go, con l’associazione Veneto Go, alle 15.30 spazio allo Shodo con Alan Corona e la signora Teramoto. Alle 16.30 la dimostrazione di Kendo e alle 20.30 la conferenza sulla centrale nucleare di Fukushima.

Domenica la cerimonia del kimono alle 11, alle 15 la dimostrazione di Jujitsu, alle 15.30 la cerimonia del tè con Paola Bordignon. Alle 16.30 le signore Sato e Sakaguchi daranno vita all’arte dell’origami, quella vera. Lunedì, alle 10, si apre il mercatino giapponese e, contemporaneamente, il maestro Coden darà vita alla cerimonia “Ammirare la spada giapponese”. Alle 11 la lezione di Aikido Kobaiashi. Nel pomeriggio, infine, la premiazione del concorso di Haiku e alle 15.30 la conferenza sul Bonsai. Chiuderà la manifestazione la lezione legata al laboratorio di pittura giapponese, alle 16.30, tenuta da Loris Giopp. Tutte le manifestazioni si terranno in centro storico a Mel, con focus sul palazzo delle Contesse. (va.da.)

Video del giorno

Arabba, gattisti al lavoro per preparare le piste

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi