Terremoto, 50 mila rubinetti a secco

La zona del Mas dove si è rotta a tubatura

Venerdì i tecnici di Bim Gsp dovranno sostituire la tubatura saltata al Mas di Sedico. Senz'acqua 50 mila utenze

BELLUNO. Rubinetti a secco per tutta la giornata. Venerdì i tecnici di Bim Gsp dovranno intervenire per sostituire la tubatura che è saltata a causa del terremoto al Mas di Sedico, e che sta creando notevoli disagi soprattutto a Limana, Trichiana (dov'è stata mandata un'autobotte) e Mel. Per tutta la giornata sarà sospesa l'erogazione dell'acqua in gran parte della Valbellua. Il capoluogo è interessato nella parte che va da Mussoi a Safforze. Sospesa l’erogazione dell’acqua anche a Sospirolo nelle località Ponte Mas e Zona Industriale, a Sedico in tutto il terriorio comunale(compresa località La Stanga), a Trichiana, Mel e Limana in tutto il terriorio comunale. Sarà interessata anche Lentiai fino a Vas, Segusino e Valdobbiadene. Sono circa 50 mila le utenze coinvolte.

L’intervento tecnico di riparazione inizia alle prime del mattino con la chiusura dell’acqua direttamente nelle 4 opere di presa, operazione complessa trattandosi di impianti posti in quota e quindi difficilmente raggiungibili. Poi si procede con lo svuotamento della tubazione dall’acqua presente nella tratta che dalle sorgenti arriva fino al guasto; infine si procederà con il taglio della tratta danneggiata (3 metri circa c on diametro di 60 cm), con la posa della nuova tubazione e la realizzazione dei raccordi. Contestualmente ai lavori, approfittando dell’assenza d’acqua in rete, verranno eseguite anche diverse sistemazioni lungo la dorsale della Sinistra Piave.

Terminati i lavori, si riaprirà l’acqua nelle 4 opere di presa. Ci vorrà naturalmente del tempo – l’intera giornata, salvo complicazioni nel corso dei lavori – per consentire il regolare deflusso lungo tutta la rete e l’accumulo nei serbatoi collegati. Stabilizzati i livelli delle vasche, l’erogazione all’utenza riprenderà con diversa gradualità.

A Belluno l'acqua sarà chiusa dalle prime ore del mattino a sera a Sargnano, Cavarzano, Cusighe, Sala, Fiammoi, Safforze, Nogarè, Baldenich, via Vittorio Veneto e tutte le vie laterali, via Gramsci, inizio di via Agordo, via Travazzoi, Mussoi, Tofane, San Lorenzo, Vezzano, Gobetti, Fratelli Rosselli, Fratelli Cairoli.

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi