I sindacati all'azienda: «Assumere i 500 interinali»

È questa la richiesta più forte avanzata nella piattaforma che sarà presentata all’azienda per il rinnovo del contratto integrativo. Spazio anche al ricambio generazionale con l’utilizzo dei contratti di solidarietà espansivi.

BELLUNO. Stabilizzare gli interinali, circa 500 nell'intero gruppo. E utilizzare i contratti di solidarietà espansivi come scivolo per la pensione e strumento per favorire il ricambio generazionale tra i dipendenti del gruppo.

Sono le novità più importanti che caratterizzano la piattaforma per il rinnovo dell'integrativo alla Luxottica, approvata in questi giorni da sindacati e lavoratori che si sono riuniti nei vari stabilimenti della più grande realtà mondiale di produzione di lenti e montature per occhiali con sede ad Agordo. E che fungerà da base per il confronto con la direzione aziendale. «Il rinnovo dell'integrativo avviene in un momento positivo per l'azienda, con un fatturato 2014 che dovrebbe chiudersi a 7 miliardi di euro. Abbiamo davanti un'opportunità e un'occasione per raggiungere importanti risultati», spiegano dalla Filctem Cgil di Treviso.

Quali? Il rafforzamento dell'occupazione anche attraverso la stabilizzazione dei contratti atipici. «In azienda oramai vengono riconfermati da anni almeno 500 interinali, sempre con la medesima mansione. Chiederemo all'azienda la loro assunzione definitiva. È giusto che vengano stabilizzati e che la stabilizzazione avvenga secondo un inquadramento risultato degli anni di lavoro svolto in azienda», continuano le parti sociali.

Alla direzione aziendale sindacati e lavoratori chiedono il rilancio e lo sviluppo delle relazioni sindacali con il coinvolgimento di tutti i dipendenti e delle Rsu nell'applicazione delle iniziative di welfare per ottenere migliori risultati. E ancora: una migliore programmazione dell'orario di lavoro, il rilancio e l'utilizzo dell'apprendistato, la definizione e condivisione di percorsi di formazione professionale applicabile a tutti i lavoratori anche inerenti alla nuove tecnologie utilizzate in azienda. Un miglioramento dei vecchi integrativi Luxottica (che già fecero scuola) con un occhio di riguardo per quanto riguarda il part time, la banca ore volontaria, la previdenze integrativa e infine la flessibilità. Aumentare il livello dei premi (visti i fatturati aziendali in crescita) anche connessi a temi di risparmio energetico.

Infine, ma importantissimo, la questione del ricambio generazionale. «Oggi il 13,2% degli addetti ha oltre 50 anni. Tra pochi anni sarà nella medesima condizione quasi il 50% dei dipendenti. Bisogna trovare politiche attive per favorire l'ingresso dei giovani in azienda. Come sindacati identifichiamo il ricorso dei contratti di solidarietà espansivi. Strumenti che non fungeranno solo come scivolo alla pensione ma favoriranno l'ingresso di nuove leve in azienda che usufruiranno di un periodo di accompagnamento nella nuova professione».

Serena Gasparoni

Video del giorno

Belluno, ecco come funziona il visore che permette ai ciechi di leggere

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi