La Cafiero investe in vela e borse

Dopo gli astucci per occhiali, nuovo scommessa per la holding limanese che fattura 12 milioni di euro

LIMANA. Nuova barca e nuova linea di borse per Aldo Cafiero, titolare dell'azienda di Limana che porta il suo nome e che è attiva nella produzione di astucci per occhiali e componenti in pelle. La barca si chiama Almavida 2 e sarà varata oggi, presso la Marina Punta Faro di Lignano.

«È la concretizzazione della mia passione per la vela», spiega Aldo Cafiero, «e della storia della mia famiglia, da sempre legata al mare e alle tradizioni marinaresche».

Di nobili origini campane, nel '900 la famiglia Cafiero ha annoverato, infatti, comandanti di navi da carico, proprietari di flotte di pescherecci, piloti di sommergibili, capitani di lungo corso. E sempre per questa passione oggi Aldo Cafiero ha deciso di realizzare una linea di borse ispirate al Mediterraneo e che traggono spunto, oltre al nome Almavida, dalla sua nuova barca. Con il logo che rappresenta un piccolo granchio creato dalle onde.

La Aldo Cafiero holding fattura 12 milioni di euro (di cui il 60% in Italia ed il rimanente all'estero) fra la sede centrale di Limana, con 40 dipendenti e la produzione di 10.000 articoli al giorno, e la sede di Guang Dong in Cina, con 300 addetti e la produzione di 30.000 articoli al giorno.

«E investiamo ogni anno circa il 3% del fatturato», sottolinea Cafiero, «nella divisione Ricerca&Sviluppo per realizzare prodotti sempre più adatti alle esigenze della nostra clientela».

Fondata nel 1980 dal padre Guido, con il nome di “Studio Promozionali”, l'azienda era in origine una piccola realtà artigianale bellunese impegnata nella produzione di articoli di promozione industriale, come accessori, portachiavi, portamonete, astucci, portapenne.

Poi con il figlio Aldo si è specializzata nello studio e nella progettazione del packaging per la gioielleria e la bigiotteria di alta gamma ed ha avviato negli anni ’90 collaborazioni con alcuni importanti brand della moda come Dior, Chopard e Lalique. Nello stesso periodo ha realizzato per alcune principali compagnie navali e di crociera, come Costa Crociere, Tirrenia, Grimaldi Lines, Moby Lines, borse sportive presentate come gadget promozionali e trasformate successivamente in prodotti venduti nelle boutique di bordo.

Nel 2003 l'azienda diventa Cafiero srl e si trasferisce a Limana iniziando a lavorare da allora per i big dell'occhialeria come Luxottica, Safilo, De Rigo, Marcolin, Silhouette. La produzione aumenta e si espande in Europa, in particolare in Repubblica Ceca, e poi in Cina. Nel 2009, per consolidare la sua presenza verso l'Oriente, apre nuovi uffici commerciali a Hong Kong e fonda la Società di Trading I.E.S., che opera anche come piattaforma di logistica e trasporti per supportare le spedizioni sia in Oriente sia verso l'Europa, gli Usa e l'Oceania. Nel 2011 viene creata una nuova linea di packaging rivolta al settore Food and Beverage, con particolare attenzione al mondo del vino. Alla fine del 2013 l’assetto societario si trasforma nuovamente e nasce la Aldo Cafiero Holding srl Ed ora Almavida, una nuova barca ed una nuova linea di borse in pelle.

Stefano Vietina

twitter@vietinas

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Crolli sulle Dolomiti. Ecco il distacco dal monte Pelmo. Squadre di soccorso all'opera

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi