Sos fondi per i lavori al campanile

Castellavazzo. Ancora un concerto pro restauro. «Ma servono altri contributi»

LONGARONE. Continua la raccolta fondi a favore del restauro del campanile della chiesa di Castellavazzo con un nuovo concerto nella storica sede della Pieve di Lavazzo. Durante i giorni precedenti alla sagra, si è svolta una nuova serata musicale durante la festa patronale dei santi Quirico e Giulitta, ripetendo parte dell'apprezzata formula già messa in scena durante il concerto dell'Epifania.

Ancora una volta protagonista il “Rondò duo” formato dall'oboe di Angelo Martin, originario di Castellavazzo e dall'arpista Chiara Gasparotto di Belluno, accompagnati da Igor Sommavilla all'organo, docente alla locale scuola di musica e direttore del coro di Codissago. Un repertorio di musica classica che ha spaziato da Bach a Vivaldi a Doninzetti ha deliziato il pubblico che ha apprezzato sinceramente l'esibizione. Alla fine sono stati raccolti circa 500 euro che vanno ad aggiungersi ad altrettanti fondi donati durante l'evento di gennaio.

Purtroppo mancano ancora molte risorse per l'obiettivo finale del finanziamento di progetto di sistemazione del campanile che ha un budget stimato di 100mila euro. «Un altro piccolo tassello è stato messo», ha commentato il parroco don Giuseppe Bernardi, «e ancora una volta la nostra comunità ha risposto con attenzione e generosità, ammirando il grande talento dei musicisti che si sono esibiti. Da diversi anni ormai la nostra chiesa, che ha una lunga storia alle spalle, ha la necessità di importanti lavori di manutenzione. Ci sono infatti diversi problemi strutturali, quello più grave sono le infiltrazioni d'acqua nella torre campanaria. Negli anni in di maggior maltempo, come nel 2010, siamo stati costretti a riempire diversi secchi d'acqua dopo gli allagamenti. C'è poi la presenza di crepe e anche il sistema di riscaldamento andrebbe migliorato e adeguato alle nuove normative, visto che risale ormai agli anni sessanta. L'auspicio è quindi quello di trovare dei finanziamenti appositi da qualche ente o sponsor privati che ci permettano di ridare lustro alla nostra chiesa». (e.d.c.)

Video del giorno

Kenya, elefantessa partorisce due gemelli: non accadeva da anni

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi