In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Farmacia, posticipata l’apertura

Villa di Villa. L’inaugurazione dei locali slitta a metà gennaio per il cambio del dg

1 minuto di lettura

Posticipata di almeno una settimana l'apertura della nuova farmacia di Villa di Villa.

Questa volta a rallentare l'iter non sono state nuove proteste del gruppo di cittadini contrari allo spostamento, ma l'elezione del nuovo direttore generale dell’Usl provinciale. L'iter burocratico che si è avviato all'atto dell'insediamento di Rasi Caldogno a direttore dell’azienda sanitaria di Belluno e commissario a Feltre ha, infatti, causato uno slittamento della definitiva delibera che darà il via alla farmacia di Fontanella dei dottori Adriano Zampol e Domingo Arrigoni, che in realtà erano già pronti ad aprire il 9 gennaio.

Nel frattempo, con il 31 dicembre, oltre che il 2015 si è chiuso anche il ciclo della farmacia “Al Castello”, guidata negli ultimi 33 anni dalle sorelle Lucia e Graziella De Bona: a loro la popolazione di Villa di Villa ha dedicato un brindisi di ringraziamento per il prezioso lavoro svolto al servizio della comunità.

Comunque, alcuni cittadini sembrano non darsi per vinti e continuano a criticare lo spostamento dell'attività, ma in molti hanno manifestato invece il proprio parere favorevole sia all'amministrazione comunale che ai diretti interessati.

Pochi giorni fa il proprietario dello stabile, Valerio Panciera, aveva espresso il proprio risentimento per le polemiche sollevate da alcune persone e aveva sottolineato gli aspetti positivi della nuova ubicazione della farmacia: una struttura a certificazione energetica di classe A, di facile accesso sia a livello di parcheggi che per le persone disabili.

«Ho ricevuto sostegno da parte di molti cittadini, sia di Villa che delle frazioni limitrofe», ha affermato Zampol, dispiaciuto per il ritardo dell'apertura a trasloco ormai avviato nell'edificio in località Fontanella. «Speravamo di aprire tra pochi giorni», spiega il farmacista, conosciuto nella zona perché titolare anche della farmacia di Lentiai, «ma purtroppo ci hanno detto di attendere fino al 16 gennaio e mi auguro davvero non ci siano ancora ulteriori intoppi. Eravamo già pronti, anche per non creare ulteriore disagio alla gente, ma è una scelta che non dipende da noi».

Nel corso di queste due settimane, i presidi di Mel e Lentiai copriranno il servizio anche della farmacia di Villa di Villa, in attesa della sua inaugurazione ufficiale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori