Notte Biancoceleste si tira tardi con la Lazio

Auronzo. Serata di festa con due appuntamenti all’ombra delle Tre Cime Tra gli ospiti anche Innerhofer, per i 60 anni del comprensorio del Monte Agudo

AURONZO. Auronzo questa sera tira tardi con la Notte Biancoceleste.

Un clima di festa pervaderà il centro cittadino, chiuso al traffico dalle 20 alle 24.

Due gli appuntamenti concomitanti, grande novità rispetto agli anni precedenti. Perché se da un lato Auronzo intende celebrare la presenza della Lazio all'ombra delle Tre Cime dall'altro festeggia i sessant'anni di vita del comprensorio turistico di Monte Agudo.

Per questo motivo sul palco di piazza Santa Giustina dalle 21.15 si ritroveranno una delegazione biancoceleste composta da due calciatori e dallo storico team manager, grande amico di Auronzo, Maurizio Manzini al fianco dei vertici della società Auronzo d'Inverno che gestisce tutte le attività presenti su Monte Agudo, dagli impianti di risalita al fun bob e parco avventura.

Ci sarà anche un testimonial d'eccezione, lo sciatore altoatesino Christof Innerhofer che interverrà proprio per celebrare la ricorrenza di Monte Agudo pur non sottraendosi alla festa biancoceleste essendo, peraltro, un grande tifoso della Lazio.

La serata si aprirà con il saluto delle istituzioni locali accompagnate dai rappresentanti del consorzio turistico Tre Cime Dolomiti a cui farà seguito il benvenuto agli ospiti che saranno accompagnati sul palco dai bambini dello sci club Auronzo-Misurina, a sua volta coinvolto nella festa visto che quest'anno ricorre il loro settantesimo anno di attività.

I bambini saranno i protagonisti della serata in piazza Santa Giustina, condotta da Tiziana Munerin del consorzio Tre Cime Dolomiti, con domande da rivolgere sia ai calciatori della Lazio che a Innerhofer prima del "gran finale" goliardico con un gioco di palleggi tra calciatori e sciatore a cui farà seguito lo scambio di divise autografate.

Il tutto mentre a pochi metri da piazza Santa Giustina sarà allestita una pista da sci artificiale da destinare al divertimento dei più piccoli sotto lo sguardo attento degli istruttori dello sci club Auronzo-Misurina.

Per una sera dunque Auronzo dimentica il clima di contestazione che aleggia intorno al team capitolino gettandosi a capofitto nel clima di festa.

Anche i numeri intanto sembrano modificare positivamente lo scenario: la settimana dal 16 al 23 luglio infatti fa registrare un'impennata di presenze turistiche sul territorio auronzano, la maggior parte delle quali riconducibili proprio alla presenza della Lazio in ritiro precampionato.

Lazio che domani pomeriggio alle 17 sul rettangolo verde dello Zandegiacomo tornerà in campo per disputare la seconda amichevole stagionale contro gli spagnoli dell'Iberos (costo biglietto d'ingresso 12 euro).

Sarà l'occasione per vedere all'opera anche il brasiliano Felipe Anderson, arrivato giovedì sera nel ritiro cadorino dopo un lungo tira e molla con la società biancoceleste.

Gianluca De Rosa

Frullato di fragole, carote e semi oleosi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi