In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Dai giovani volontari un’estate di manutenzioni

Sedico. Oltre cinquanta ragazzi hanno realizzato pulizie e lavori importanti a Villa Patt, all’asilo nido, alla scuola elementare e in alcuni parchi giochi

di Nicola Pasuch
1 minuto di lettura

SEDICO. Sedico cambia volto grazie al lavoro di oltre cinquanta ragazzi che hanno aderito al progetto Se-dico giovani 2016. I volontari sedicensi sono stati impegnati nel corso di tutta l'estate in piccole opere di manutenzione e ristrutturazione di ambienti ed edifici pubblici comunali. Oggetto di buona parte degli interventi è stata Villa de' Manzoni ai Patt. Cinque volontari, con la collaborazione di tre tutor, hanno grattato e verniciato le panchine e la casetta degli attrezzi. Inoltre, hanno eliminato il muschio dai muretti e dall'edera e potato rami eseguendo un'efficace manutenzione delle aree esterne della villa.

Alcuni dei ragazzi presenti a Villa Patt, poi, hanno proseguito sotto la supervisione dei tutor grattando ed eseguendo la verniciatura di panchine e sedie dell'asilo nido.

Quattro giovani presenti in un altro cantiere a Bribano e accompagnati da due volontari adulti si sono occupati invece di ripulire il parco, verniciare la casetta e le panchine, manutenere i giochi del parco stesso e dell'asilo e ridipingere il cancello e parte della ringhiera della stazione.

Ancora, al parco Don Pedro vicino alle scuole elementari di Sedico, sono stati ripuliti i giochi dal muschio, dalla terra e dalla sporcizia riportandoli ad essere di nuovo splendenti e anche più sicuri per i bambini che ne usufruiscono.

Operazione analoga si è svolta al parchetto di Mas, proprio nell'ultima settimana. In questo caso i giovani volontari sono stati seguiti anche dall'assessore ai lavori pubblici e alle politiche giovanili Gioia Sacchet.

«Gli interventi - spiega proprio Sacchet - sono stati eseguiti anche da ragazzi che avevano già completato le quaranta ore necessarie per ricevere l'attestato di partecipazione, valevole per i crediti scolastici, e il buono utilizzabile per carburante, cartoleria o ricarica. Quest'impegno, che va ben oltre il minimo delle ore, dimostra che ci sono per fortuna ancora molti ragazzi che hanno voglia di fare. In particolare, voglia di fare qualcosa per la nostra comunità. Questo vale non solo per l'area delle manutenzioni, ma anche per gli altri settori, come l'asilo nido, gli uffici comunali, quelli della Sedico Servizi, della Pro loco e del Gal, le associazioni Binamba, Conz e Terreno di gioco. I nostri giovani stanno dimostrando davvero molto entusiasmo, semplicità, voglia di essere al servizio della comunità, occupando parte della loro estate al volontariato divertendosi».

I commenti dei lettori