Via Cappellari pericolosa

La denuncia del residente: «In tre anni 26 incidenti. E i segnali sono nascosti»

BELLUNO. Via Cappellari sempre più insicura. Segnali di limite di velocità nascosti, parapetti sul ponte improvvisati, Auto che sfrecciano a tutta velocità mettendo a repentaglio la vita di chi, ignaro, si trova ad attraversare la strada. «Negli ultimi tre anni sono stati 26 gli incidenti che ho registrato», denuncia la situazione Angelo Vendrame, che dalla sua posizione “privilegiata” di residente di via Cappellari non può fare a meno di essere spettatore di quanto accade sulla via. «Ho fatto presente anche alla polizia locale che la strada è pericolosa, ma ancora non ho visto dei cambiamenti».

Via Cappellari, da diversi anni è percorribile in un tratto di strada, quello appunto “incriminato”, a senso unico alternato: dal centro di Belluno verso Cavarzano da mezzanotte alle 12, in senso inverso dalle 12 a mezzanotte. «Ma di incidenti ne ho visti davvero tanti», precisa Vendrame. «Le macchine tengono una velocità elevata, malgrado ci sia un cartello che vieta di oltrepassare i 30 km orario. Peccato però che questo segnale sia posto dietro un semaforo, sia coperto da arbusti e ancora peggio qualcuno ci abbia messo un cartello di divieto di accesso proprio davanti, nascondendolo. Una cosa da non credere», commenta incredulo Vendrame.

Ma la situazione non è di qualche giorno fa: «È così da diverso tempo. A questo punto credo di essere soltanto io ad aver denunciato la situazione, visto che ancora non è cambiato nulla».

A testimoniare che di incidenti ne avvengono con frequenza lo dimostrano «i muretti lungo la strada atterrati e così pure alcuni segnali che indicano la presenza di un ostacolo o di una curva. E poi l’asfalto è molto scivoloso tanto che l’altro giorno una donna, cercando di frenare, ha perso il controllo dell’auto finendo contro la mia che era parcheggiata. E poi cosa dire dei parapetti del ponte che sono troppo bassi per essere sicuri? Per fortuna che qualche tempo fa sono stati alla meglio sistemati. Ma si potrebbe mettere anche un dissuasore di velocità fuori dal ponte».

Video del giorno

Homeschooling, il racconto di Morena Franzin: "Tre figli che studiano a casa, nessun rimorso"

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi