«Salviamo l’ufficio scolastico»

Parte dai sindacati una raccolta firme in difesa del servizio

BELLUNO. Una petizione per salvare l’ufficio scolastico territoriale (Ust). L’idea nasce dai sindacati, che raccolgono l’appello giunto anche ieri dai funzionari dell’ufficio bellunese nel corso della Conferenza di ambito del Feltrino.

Durante l’incontro i dipendenti dell’Ust hanno chiesto espressamente ai sindaci presenti di attivarsi affinché la sede bellunese non venga accorpata con altri uffici in pianura, ma venga preservata. Ma per fare ciò, c’è bisogno che venga dato il personale necessario per la sua sopravvivenza. Come gli stessi rappresentanti sindacali avevano scritto qualche giorno fa, «la carenza di organico sta pregiudicando l’attività stessa dell’ente».

«Siamo fortemente preoccupati di come sta evolvendo la situazione», dice la segretaria dello Snals, Milena De Carlo. «La particolarità del territorio montano imporrebbe la permanenza dell’ufficio in questa provincia. E per questo abbiamo deciso di avviare una raccolta di firme».

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi