I genitori danno colore alle scuole medie Nievo

Il Comune fornisce la pittura, mamme e papà la manodopera

BELLUNO. Il Comune ha fornito la pittura, i genitori ci hanno messo il proverbiale olio di gomito e tanto entusiasmo. Erano una cinquantina sabato pomeriggio, armati di pennelli, tute anti macchia e tanta buona volontà. Con gli studenti a casa a godersi il meritato riposo dopo una settimana passata in classe, mamme e papà si sono dati da fare per rimettere a nuovo le aule. C’erano anche molti insegnanti, che hanno dato una mano nell’operazione di tinteggiatura.

Le aule sono state dipinte di verde, di blu, colori sgargianti ma non sfacciati per rendere le classi ambienti gradevoli nei quali trascorrere le mattinate.

La chiamano sussidiarietà. È quel principio in base al quale ente pubblico e cittadini collaborano per fare alcuni piccoli lavori sui beni collettivi. Come le scuole. A coordinare l’iniziativa ci ha pensato il comitato genitori presieduto da Erika Cervo: «L’obiettivo è quello di rendere la scuola maggiormente accogliente per i nostri figli», spiega. «L’operazione è stata resa possibile grazie al contributo del Comune, che ci ha fornito la pittura necessaria».

Il lavoro non è terminato: i genitori si ritroveranno sabato per terminare l’opera. Sempre armati di pennelli, secchi pieni di pittura, la voglia di fare del bene per un bene che è un po’ anche loro, visto che ci studiano i loro figli.

Un plauso a genitori e insegnanti arriva dall’amministrazione e dalla dirigente dell’istituto comprensivo 2, di cui fanno parte le medie Nievo. Bruna Codogno ha ringraziato mamme, papà e il comitato genitori per aver coordinato l’iniziativa e concluso con una bella frase, che dà il senso dell’atmosfera che si respira nel plesso: «Siamo davvero una grande scuola-comunità».

Alessia Forzin

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi