L’azienda sanitaria cerca medici di base e pediatri

Scadranno il 31 gennaio i termini per le graduatorie di queste figure ma anche di camici bianchi ambulatoriali, veterinari, biologi e psicologi

BELLUNO. AAA... cercasi medici di famiglia e pediatri di libera scelta. Dopo aver tentato con gli avvisi e con i concorsi per riuscire a reclutare personale medico da inserire nel proprio organico a livello territoriale, ora la direzione dell’Usl 1 Dolomiti lancia le graduatorie per i medici di medicina generale e per i pediatri di libera scelta. E la scadenza per entrare in graduatoria è il 31 gennaio prossimo.

Il Bellunese non è certo un territorio che fa gola ai camici bianchi, siano essi ospedalieri che pediatri o medici di famiglia. Ultimamente, infatti, tutti i bandi e gli avvisi, anche di mobilità, per cercare di ottenere delle figure mediche da poter inserire in alcune unità operative specifiche, stanno andando deserti, mettendo in crisi il sistema sanitario locale. È di pochi mesi fa, come si ricorderà, la scelta dell’Usl 1 Dolomiti di sospendere il servizio del punto nascita di Pieve di Cadore, suscitando le proteste e le inevitabili polemiche.

Da anni, inoltre, tutti i direttori generali che si sono succediti a capo dell’azienda sanitaria bellunese hanno dovuto fare i conti con la mancanza in alcune parti della provincia di medici dell’assistenza primaria e di pediatri di libera scelta. Si tratta, come è immaginabile, dei territori alti del Bellunese: Agordino, Cadore, Comelico. Una situazione che l’Usl 1 è riuscita a tamponare chiedendo ad altri medici prestazioni aggiuntive. Ma se questo ha messo una toppa al problema, non lo ha risolto.

E quindi, per evitare di trovarsi ogni tre mesi o anche meno in queste difficoltà, l’azienda sanitaria bellunese ha aperto le graduatorie. «Numerose sono le possibilità di incarico presso la provincia di Belluno», dicono dalla direzione generale, dove si ribadisce che l’offerta «riguarda in particolar modo medici disponibili a prestare la propria attività nel nostro territorio nell’ambito della medicina convenzionata e, nello specifico, in quello dell’assistenza primaria e della pediatria di libera scelta, ma anche specialisti ambulatoriali interni ed altre figure professionali».

L’azienda Usl 1 Dolomiti precisa poi che «il 31 gennaio scadrà il termine per la presentazione delle domande di inclusione nelle graduatorie dei medici di medicina generale, dei medici pediatri di libera scelta,  dei medici specialisti ambulatoriali, veterinari ed altre professionalità sanitarie ambulatoriali (biologi, chimici, psicologi) valevoli per l’anno 2018. Gli interessati potranno scaricare il fac-simile della domanda dal sito internet aziendale www.ulss.belluno.it alla sezione concorsi e avvisi».

Intanto, l’emorragia di personale non si ferma: a gennaio infatti se ne andranno una decina tra infermieri e tecnici amministrativi. Anche per loro inizierà la ricerca.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi