Dmo, oggi si discute da chi e come sarà gestita

BELLUNO. Il Consiglio di amministrazione della Destination Management Organization (Dmo), l’organo per la gestione e il coordinamento delle azioni turistiche provinciali, si riunirà oggi per...

BELLUNO. Il Consiglio di amministrazione della Destination Management Organization (Dmo), l’organo per la gestione e il coordinamento delle azioni turistiche provinciali, si riunirà oggi per decidere quale soluzione si possa trovare per gestire questo strumento che altrimenti rischia di rimanere sempre al palo. Dopo due anni, infatti, dalla sua costituzione, la Dmo sembra ancora arrancare. Oggi il problema è trovare un manager, o comunque delle figure che possano gestire questo organismo. «Qualche settimana fa», precisa la presidente della Destination Daniela Larese Filon, «avevo proposto che tutte le associazioni di categorie e gli enti che ne fanno parte mettessero dei soldi per pagare la figura di un manager, ma l’ipotesi è stata scartata, anche perché le associazioni sono in difficoltà con i bilanci». E allora è stata avanzata l’ipotesi alternativa. «Le associazioni hanno proposto di fornire loro direttamente le figure necessarie per la gestione della Dmo. Come e in che modo lo vedremo oggi quando al Cda sarà presentata la proposta delle associazioni».

L’ipotesi, a quanto pare, dovrebbe essere avviata in via sperimentale per un certo periodo.

Video del giorno

A Chioggia il museo sui fratelli Ballarin, assi del Grande Torino. La tragedia di Superga

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi