Viabilità, tasto dolente a Mussoi

Roberto De Moliner sollecita la realizzazione di un marciapiede e dell’ex Fio2

BELLUNO. Traffico e problemi di sicurezza per i pedoni. La situazione, a Mussoi, è critica. Il marciapiede in via Fratelli Rosselli e la rotatoria fra le vie Travazzoi e Gregorio XVI hanno risolto qualche problema, ma non è sufficiente. A sollevare il tema è il consigliere comunale Roberto De Moliner.

Nell’interrogazione che presenterà nel consiglio di giovedì accende i fari su quattro tematiche: la strada di collegamento tra via Agordo e viale Europa (l’ex Fio2), il marciapiede fra via Agordo e via Fratelli Rosselli (manca), l’accesso a via San Lorenzo da via Internati e Deportati e infine uno scarico abusivo nel rio delle Moneghe.

«La situazione della viabilità nel quartiere di Mussoi è in costante peggioramento», spiega De Moliner. «L’aumento del traffico crea disagi ai cittadini che abitano nell’immediata vicinanza alla strada, e va ad incidere soprattutto sulla salute dei residenti in quest’area». Da qui il consigliere chiede a che punto sia arrivata la procedura per la realizzazione della bretella di collegamento fra via Agordo e viale Europa, «che potrebbe dare una soluzione concreta a questa problematica».

Passando ai pedoni, «il marciapiede lungo via Rosselli ha oggettivamente elevato il grado di sicurezza, ma purtroppo non averlo collegato con il marciapiede esistente lungo via Agordo determina in quel tratto un rischio per i pedoni». De Moliner auspica venga realizzato il tratto di marciapiede mancante e nell’interrogazione chiede se esista una progettazione o se si intenda per lo meno avviarla, per ridurre i tempi di costruzione.

Altra situazione di disagio per i cittadini e per la viabilità è il divieto di accesso da via Internati e Deportati a via San Lorenzo. Oggi è possibile solo per chi proviene dalla rotatoria della Cerva. Le auto che arrivano dall’ospedale usano il piazzale sopra la stazione ferroviaria per girarsi e mettersi nel senso di marcia che permette la svolta.

«Questa manovra in certe situazioni crea disagio alla circolazione», prosegue De Moliner. «È intenzione dell’amministrazione rimuovere il divieto di accesso esistente per chi proviene da viale Europa?».

Infine il consigliere segnala la presenza di uno scarico fognario abusivo che da via Agordo si riversa sul rio delle Moneghe, all’incirca nell’area interessata dalla realizzazione della bretella ex Fio2. Lo aveva già evidenziato in un consiglio precedente e chiede se la segnalazione sia stata inoltrata a Bim Gsp. (a.f.)

Frullato di fragole, carote e semi oleosi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi