Un direttore artistico per gli eventi in centro

Commercianti delle varie zone e Comune attorno a un tavolo per cercare di rilanciare le manifestazioni di primavera ed estate nel cuore di Feltre

FELTRE. È in via di costruzione un comitato di gestione delle animazioni organizzate dai commercianti con la regia di un direttore artistico esterno che svolga un ruolo di raccordo con le reti associative che curano le varie manifestazioni della città.

Verrà valutata la scelta del nome, ma si pensa a Fabio Giudice, che avendo collaborazioni aperte con diverse realtà importanti, dalla Mostra dell’artigianato al Palio passando quest’anno per i Mondiali di parapendio, potrebbe essere la figura adatta.

Le basi sono state messe in una riunione preliminare con un gruppo di commercianti e l’assessore di riferimento Sabrina Bellumat, riunione che si è tenuta lunedì per cercare di ritrovare smalto e unità di intenti tra le diverse anime del tessuto commerciale.

Hanno partecipato alcuni negozianti della parte bassa del centro, una fitta rappresentanza della cittadella ed esponenti delle Torri, mentre con l’Ascom c’è stato un confronto la settimana scorsa. All’ordine del giorno un’analisi sulla situazione di Feltre Eventi e una programmazione della gestione delle manifestazioni, considerando le difficoltà dell’associazione che ha il direttivo dimissionario, in un momento in cui anche il gruppo Masagente degli esercenti di XXXI Ottobre ha visto l’uscita di scena del coordinatore Daniele Bortolas.

Domani è fissato un altro incontro per definire un protocollo d’intesa, da formalizzare nei giorni successivi facendo la conta dei negozianti aderenti per poi lanciare le iniziative della primavera-estate.

L’interesse a riannodare i fili c’è e si sta lavorando per far sì che le diverse anime del commercio possano essere rappresentate all’interno di un comitato che permetta di rafforzare il ruolo dei commercianti sia per l’organizzazione delle iniziative che per i rapporti con l’ente nell’ambito di bandi da cui attingere contributi.

Si sta valutando come il nuovo organismo possa operare non solo sul Feltrino ma su un più ampio bacino bellunese.

Decisiva la mediazione che l’assessore al commercio ha sempre portato avanti: «L’atmosfera era buona, sono soddisfatta», commenta Sabrina Bellumat. Che aggiunge: «Il compito di un amministratore è cercare di fare squadra il più possibile, ma senza fermare idee nuove. Feltre Eventi finora ha avuto sempre un ruolo di partenariato privilegiato con l’amministrazione attraverso i tre bandi sul commercio che hanno fruttato circa 18 mila euro da parte della Regione e c’è la prospettiva di un ulteriore contributo. Nel momento in cui altri commercianti hanno proposto delle iniziative, in quanto assessore al commercio ho voluto dar voce a tutti».

Raffaele Scottini

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

C'era una volta il ghiacciaio della Marmolada: il nostro videoreportage in elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi