In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Star Wars sulle Tre Cime, casting chiuso tra Dobbiaco e Brunico

Doccia fredda per gli appassionati del Bellunese, ai quali resta però una chance se i registi valuteranno incompleto il numero delle comparse o inadatte alcune di loro

di Gianluca De Rosa
2 minuti di lettura

MISURINA. Doccia letteralmente gelata per i tanti fans di Star Wars pronti ad accorrere in massa a Misurina per tentare l’accesso al set in qualità di comparse.

Da ambienti molto vicini alla produzione è stata confermata una voce che si era fatta largo in queste ultime ore, ossia che la gran parte delle audizioni si è già tenuta, in gran segreto come il rigido protocollo impone, nelle scorse settimane tra Dobbiaco e Brunico.

Star Wars, il prossimo ciak è sulle Dolomiti

A proposito delle selezioni già tenute, a titolo di curiosità va segnalato come la maggior parte delle comparse scritturate, per espressa volontà dei registi, ha un'età che oscilla tra i 50 ed i 75 anni.

Mete non casuali quelle di Dobbiaco e Brunico: la produzione, nella marcia di avvicinamento al set di Misurina, ha soggiornato per un breve periodo in territorio altoatesino allo scopo di mettere a punto la macchina organizzativa.

Produzione che oggi ha anche un nome: si tratta della Lotus Production di Roma fresca vincitrice del David di Donatello 2017 con il film “La pazza gioia” diretto da Paolo Virzì.

Star Wars sulle Dolomiti, il trailer made in Doliwood

Lotus che si occuperà della produzione dello spinoff Red Cup integralmente, forte della consolidata collaborazione con un altro “mostro sacro” della cinematografia made in Italy, ovvero la Panorama Films, che vanta una corsia preferenziale nella produzione di film inglesi ed americani girati nei confini nazionali come ad esempio Zoolander 2 di Ben Stiller o John Wick interpretato da Keanu Reeves.

La Lotus Production, che fa capo al capitolino Marco Belardi, attualmente è presente a Misurina con una squadra operativa composta da una ventina di persone che quotidianamente si interfacciano con gli uomini della sicurezza e con alcuni collaboratori dei registi Chris Miller e Philip Lord, tutti di nazionalità inglese.

Tornando alle audizioni per il reperimento di comparse, non tutto è però da considerare perduto. Perché le indicazioni trapelate nei giorni scorsi trovano un fondo di verità: con l’arrivo a Misurina dei registi Miller e Lord, la produzione avvierà una veloce cernita del personale già scritturato al termine della quale deciderà se sarà sufficiente a portare a termine le riprese oppure se necessiterà di un’integrazione last minute o di qualche avvicendamento.

Tutti gli articoli su Star Wars a Misurina

Nel caso in cui dovessero prevalere la seconda o la terza ipotesi, verranno riaperte le audizioni, che con tutta probabilità si terranno a questo punto direttamente a Misurina nell'area container allestita alla Loita e presidiata h24 dalla security.

La strada che porta alle Tre Cime, intanto, rimarrà regolarmente aperta nei prossimi due weekend per chiudere il 2 proprio al fine di mantenere a distanza i curiosi che quotidianamente gironzolano da quelle parti. Stessa sorte toccherà alla strada per il Monte Piana.

I lavori sul set saranno concentrati in dieci giorni, dal 2 al 12 maggio prossimi, mentre gli attori protagonisti della saga dovrebbero arrivare tra il 4 ed il 5 di maggio, con l’inizio delle riprese a questo punto databile intorno al 6; anche se ogni informazione al momento va presa con tutte le dovute cautele, visto che le fonti ufficiali continuano a tacere forti di un protocollo rigoroso in cui è vietato sgarrare.

I commenti dei lettori