Belluno nascosta: la chiesa di San Nicolò a borgo Piave

Il piccolo oratorio domina la piazzetta degli "zattieri" che operavano sul Piave

BELLUNO. Una chiesa in miniatura per una piazza in miniatura. È dedicata a San Nicolò, un santo legato all’acqua, l’oratorio di borgo Piave, il porto fluviale della città di Belluno.

È piuttosto antica - fu iniziata a metà del 1300 - ma nel 1861 fu rifatta da Giuseppe Segusini, lo stesso architetto che firmò il teatro comunale di Belluno e il municipio. Al suo interno trova posto un’opera di Francesco Frigimelica, pittore padovano, che ha dipinto una Madonna con Bambino e i santi Nicola e Francesco.

Anche le altre tele presenti sono databili intorno al ’600. Decisamente più moderna la scultura dedicata alla Madonna di Lourdes posizionata dietro l’altare.

Video del giorno

Homeschooling, il racconto di Morena Franzin: "Tre figli che studiano a casa, nessun rimorso"

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi