Dal consiglio via libera alla variante di San Vito

Contrario solo il consigliere Caruzzo. Il vice sindaco Fiori: «Mi esproprieranno una parte di terreno, ma sono contento»

SAN VITO. Alla fine il consiglio consiglio comunale ha dato il via libera alla variante di San Vito. Un solo voto contrario, quello del capogruppo di minoranza Emanuele Caruzzo.

Prima della discussione del punto più importante del consiglio, Andrea Fiori, vice sindaco, è uscito dall’aula, ma non prima di essersi tolto qualche sassolino dalla scarpa. «Assieme a mio fratello sono proprietario di terreni nella zona dove dovrebbe passare la variante», ha spiegato Fiori. «Penso di essere il primo in Italia a essere contento di un esproprio. Mi dispiace perdere il terreno, ma sono convinto che questa sia un’opera necessaria per San Vito. Vorrei anche tranquillizzare qualcuno dicendo che la mia attività resta lì dov’è. E che non ho nessuna intenzione di vendere la mia casa, quindi non mi interessa se, con la variante, il suo valore aumenta, o diminuisce».

Video del giorno

Barattin, Soccorso Alpino: non sottovalutate la montagna, chi sbaglia paga. Anche i soccorsi

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi