I volontari offrono ferie serene ai bimbi terremotati di Tolentino

Trichiana e Santa Giustina uniscono le forze per l’iniziativa di solidarietà verso i piccoli marchigiani. In diciotto verranno ospitati a Sant’Isidoro e coinvolti in visite guidate al territorio dolomitico 

TRICHIANA. Combattere gli effetti del terremoto con la bellezza delle Dolomiti. È questo l’intento del progetto “Una vacanza per Tolentino”, organizzato dall’associazione Dolomiti domani in collaborazione con Asd Mosquito Dart, Associazione dei carabinieri in congedo sezione di Santa Giustina, gruppi Ana di Trichiana e Santa Giustina, protezione civile di Santa Giustina, Comuni di Trichiana e Santa Giustina.

Diciotto bambini marchigiani della scuola media di Tolentino, in provincia di Macerata, saranno ospitati una settimana nella locazione turistica di Sant’Isidoro a Trichiana.

«Abbiamo lasciato alla preside della scuola il compito di selezionare quali bambini avrebbero fatto parte del progetto», ha spiegato Danilo Zanin, vice presidente di Dolomiti domani e del gruppo Ana di Santa Giustina. «È stata dura perché il terremoto ha colpito chiunque. Alcuni però sono rimasti senza una casa o, ancor peggio, senza un genitore. La maggior parte inoltre non può permettersi una vacanza. L’idea iniziale è stata proprio questa: offrire un momento di pausa e di tranquillità ai bambini di quelle zone. Circa un mese e mezzo fa insieme a Daniela Carnier, psicologa dei bambini, abbiamo cominciato a delineare il progetto».

Il rapporto tra l’associazione e la zona terremotata non è nuovo. Non solo la protezione civile di Feltre aveva operato in quelle zone ma erano stati anche comprati due computer alla scuola media di Tolentino, rubati dagli sciacalli, con il ricavato dei mercatini di Natale di Santa Giustina.

Dal 28 agosto al 3 settembre, i piccoli studenti di Tolentino e due loro insegnanti saranno accompagnati in un viaggio che li porterà a Zumelle, sulle Dolomiti, nel Feltrino e in Alpago alla scoperta delle zone più belle della provincia.

«Il nostro intento è quello di farli rilassare e giocare», ha continuato Zanin. «Alla sera saranno poi ospiti degli alpini o della protezione civile. Non gli mancherà nulla. Di progetti ce ne sono tanti. Però questo avrà il merito di aiutare i bambini anche dal punto di vista psicologico. Naturalmente tutto questo sarà possibile grazie ai volontari che li andranno a prendere a Mestre lunedì 28 agosto e che li accompagneranno poi con il pulmino nei vari luoghi da visitare».

Il progetto ha un costo di circa 5 mila euro. Per questo motivo è stata attivata una raccolta fondi. Per qualsiasi informazione o donazione è possibile rivolgersi a Danilo Zanin al negozio Look&Life di Santa Giustina o telefonare al numero 0437 858037.

Davide Piol

©RIPRODUZIONE RISERVATA.
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il pestaggio del giornalista alla cena dei calciatori della Roma

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi