In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Joint&Welding inaugura il nuovo stabilimento

Sedico, 2 mila metri quadrati in più per l’azienda specializzata nell’acciaio inox Il capannone ospiterà il magazzino per dare più spazio al settore produttivo

1 minuto di lettura
SEDICO. Taglio del nastro, domenica prossima, alla Joint & Welding di Eddi Dalla Rosa, azienda di Sedico leader nella lavorazione dell’acciaio inox. Si inaugurano infatti, nella sede di Via Cavalieri di Vittorio Veneto, i nuovi uffici ed il nuovo capannone di 2.000 metri quadri, che vanno ad aggiungersi ai precedenti 3.500 mq.

Veste nuova dunque per questa azienda nata 28 anni fa, nel 1989, dall’idea di Eddi Dalla Rosa, classe 1952, figlio di un falegname e con esperienze giovanili di lavoro come elettricista, meccanico e falegname. «Un bel giorno – racconta – è passato il treno giusto; in quattro amici ci siamo detti: mettiamoci a lavorare con l’acciaio. Un piccolo capannone in casa, a Paderno di San Gregorio nelle Alpi, e la crescita costante fino a quando, nel 2011, il presidente Napolitano e il presidente Berlusconi mi hanno fatto cavaliere del lavoro».

La Joint & Welding, che ha chiuso il 2016 con un fatturato di 4 milioni di euro, è specializzata nella lavorazione conto terzi di semilavorati e componenti in acciaio inox per diversi settori industriali, dall’enologia all’occhialeria al laundry (asciugabiancheria), prodotti che vanno in ogni parte del mondo. All’inizio si era focalizzata principalmente sulla giuntura e saldatura di vasche friggitrici; oggi lavora molto sulla filtrazione delle acque reflue, realizzando contenitori e griglie, meccanismi per la pulizia interna, filtri autopulenti, con misuratori di pressione.

Apparecchiature delicate, come quelle realizzate per la Carnival, compagnia leader nelle navi da crociera, a cui la W&J fornisce «filtri speciali studiati apposta per loro, per filtrare acqua dei camini che usano per abbattere i fumi».

La crescita ha imposto dunque l’allargamento degli spazi su cui operare. Il nuovo stabilimento verrà utilizzato come magazzino, per le materie prime e per i prodotti finiti, così da avere una migliore manovra d’azione intorno all’ampio parco macchine, composto da punzonatrici, piegatrici idrauliche, presse, laser, saldatrici, puntatrici, calandre cesoia e la più recente filatrice col cambio stampi automatico.

All’inaugurazione del nuovo capannone saranno presenti con Eddi Dalla Rosa la moglie Ivana ed i figli Davide, Daniele e Damiano, già operativi con lui in azienda; nonché i dipendenti ed un nutrito gruppo di fornitori, clienti ed amici, oltre alle autorità.

Il taglio del nastro è previsto alle 10,30, con la benedizione e qualche cenno di saluto. Poi tutti insieme a tavola a brindare.

Stefano Vietina

twitter@vietinas. ©RIPRODUZIONE RISERVATA.
I commenti dei lettori