Parcheggi a Fusine, il Comune si attiva

Val di Zoldo. Saranno realizzati 50 posti macchina dietro al municipio. Ed è solo il primo stralcio

VAL DI ZOLDO. Entro la metà del prossimo anno ci sarà un nuovo parcheggio a Fusine. Dietro al municipio saranno realizzati una cinquantina di posti auto, per risolvere un problema annoso e che sta creando parecchie criticità: abitanti e turisti non sanno più dove parcheggiare, a Fusine. La sala polifunzionale è sempre più utilizzata, le iniziative sono numerose, e il problema del posteggio va risolto con urgenza. Lo sa bene anche l’amministrazione comunale, che ha già preparato il progetto definitivo per l’allestimento di una cinquantina di stalli dietro al municipio.

Nella mappa a fianco, si tratta dell’area grigia, dietro la casa comunale. «È un intervento necessario, imprescindibile e fondamentale», spiega il sindaco di Val di Zoldo, Camillo De Pellegrin. «L’utilizzo sempre più frequente della sala polifunzionale ci porta ad avere la necessità di spazi per le vetture di chi partecipa alle iniziative. Negli ultimi tempi ci sono stati problemi anche con i mezzi di soccorso (ambulanze e mezzi dei Vigili del fuoco), perché le auto in quella parte del paese vengono posteggiate anche in strada, causando criticità in caso di interventi. Non è accettabile continuare così».

Da qualche parte, però, le auto bisogna pur metterle, e il Comune ha messo gli occhi sull’area verde dietro al municipio. Ha affidato l’incarico per la progettazione del parcheggio, messo a bilancio 200 mila euro e a breve avvierà l’attività amministrativa e burocratica per gli espropri, che sono necessari per acquisire l’area e realizzare il parcheggio. «Una volta fatto il progetto esecutivo cercheremo anche dei contributi, ma per il momento l’intervento ha copertura con fondi del Comune», aggiunge il sindaco. Significa che sarà effettuato. E in fretta: «Entro giugno del prossimo anno il parcheggio deve essere ultimato».

Quello che sta partendo è il primo stralcio di un intervento più ampio, che prevede la realizzazione anche di altri posti auto. Saranno ricavati fra la Strada provinciale 251 e l’area colorata di azzurro nella mappa accanto. Contestualmente, sarà costruito anche un bel tratto di marciapiede, accanto alla Sp 251.

Ma per questo intervento se ne riparlerà dal prossimo anno. Prima c’è da costruire il parcheggio dietro al municipio. «Si accederà dal posteggio del municipio stesso, mentre per l’uscita sarà costruita una nuova strada, che uscirà sulla provinciale all’altezza degli ambulatori medici», conclude Camillo De Pellegrin. Soddisfatto perché sta per risolversi una situazione di criticità, ma anche perché il nuovo parcheggio sarà fruibile dai numerosi turisti che frequentano la Val di Zoldo.

Alessia Forzin

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi