Trecento bimbi immunizzati e altri 850 in lista di attesa

BELLUNO. Trecento bambini vaccinati e altri 850 in lista di attesa. È uno degli effetti dell’introduzione della legge sull’obbligatorietà vaccinale entrata in vigore ad agosto. Scade oggi il termine...

BELLUNO. Trecento bambini vaccinati e altri 850 in lista di attesa. È uno degli effetti dell’introduzione della legge sull’obbligatorietà vaccinale entrata in vigore ad agosto.

Scade oggi il termine ultimo per la presentazione delle certificazioni di avvenuta vaccinazione degli studenti fino a 16 anni. Nei prossimi giorni, gli istituti comprensivi e superiori trasmetteranno all’Usl 1 i nominativi di coloro che non hanno presentato alcun documento o hanno evidenziato l’intenzione di non vaccinarsi.

Nel caso in cui alla scuola sia stata presentata una dichiarazione sostitutiva, il libretto vaccinale) dovrà essere consegnato entro il 10 marzo 2018. Termine entro cui dovranno essere vaccinati anche coloro che finora non lo sono. Per quanto riguarda l’istruzione obbligatoria, la mancata vaccinazione del figlio non comporterà la non accettazione del ragazzo, a essere punita con una sanzione potrebbe essere la famiglia.

Intanto, il personale del Dipartimento di Prevenzione dell’Usl 1, dall’inizio della scuola ad oggi, ha incontrato un’ottantina di genitori e altri 30 colloqui sono previsti nelle prossime settimane. «Si tratta di famiglie che non hanno vaccinato i loro figli e che vengono da noi per informarsi. Molto spesso sono colloqui di un’ora, al termine dei quali spesso non si ottiene l’effetto sperato», precisa il direttore Fabio Soppelsa. «Abbiamo notato, comunque, che con queste immunizzazioni la copertura vaccinale è cresciuta dello 0,5%, quindi speriamo di poter raggiungere quota 90% entro l’anno, avvicinandoci a quel 95% fissato per legge».

Centinaia anche le certificazioni consegnate, per le quali c’è un tempo di attesa di 5-6 giorni. (p.d.a.)

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi