Nevegal, apre la campagna degli skipass

Innevamento artificiale da fine novembre e piste a disposizione per Natale, tutto è legato alle condizioni meteo

BELLUNO. “Sciamo ancora insieme”. Uno slogan, quello scelto dall’Alpe del Nevegàl per la stagione invernale 2017/2018, che può essere letto, togliendo una consonante, anche come “Siamo ancora insieme”.

Aspetto che, fino a poche settimane fa, non era affatto scontato. Visto che le piste, quest’inverno, hanno rischiato di rimanere chiuse.

«Come Alpe, insieme agli operatori, ce l’abbiamo messa tutta. Non aprire quest’inverno avrebbe significato compromettere anche la stagione estiva del prossimo anno», ha detto ieri mattina il presidente della società, Maurizio Curti.

«Ringraziamo il Comune di Belluno che, anche se un po’ in ritardo, ha capito l’importanza strategica del Colle. Tutti insieme siamo pronti a partire, per garantire la continuità di una stazione sciistica attiva ormai da 62 anni».

L’Alpe darà il via all’innevamento artificiale di Coca, Campo scuola e raccordo verso fine novembre. Le piste apriranno per Natale, «anche prima, se dovesse cadere neve naturale», ha precisato il direttore, Piero Casagrande. «Speriamo che le condizioni meteo siano più favorevoli rispetto allo scorso anno, che è stato disastroso. La scarsissima nevosità ci ha permesso di aprire la parte alta del Colle solo per poche settimane, facendoci perdere tutto il mese di marzo, che così negativo non si era mai visto».

L’auspicio, quindi, è che si rivelino fondate le previsioni che parlano di un inverno 2018 freddo e molto nevoso.

«Vogliamo ovviamente che si possa sciare su tutta la ski area, fino al Toront», hanno aggiunto dall’Alpe. «La sciovia Le Erte, tra l’altro, sarà in funzione: abbiamo ottenuto una proroga di due anni per il suo utilizzo». Il Colle ospiterà poi gare sciistiche e attività degli sci club, oltre al circuito Lattebusche. «Il programma della Fisi non è stato ancora definitivo, ma sappiamo già che ci saranno delle tappe in Nevegàl», ha assicurato Casagrande.

E intanto è stata aperta la campagna per l’acquisto degli skipass. «Le tariffe hanno subito un piccolo aumento, di 10 euro per gli adulti e di 5 per i bambini», ha spiegato il direttore. Le prevendite, aperte fino al 3 dicembre, consentono però di usufruire di un consistente sconto (per lo stagionale completo, per esempio, in prevendita l’adulto paga 255 euro, dal 4 dicembre 365).

«Confermiamo le due novità lanciate la scorsa stagione, ossia l’acquisto e il rinnovo on line, e la formula midweek, che si traduce in una tariffa più economica dal lunedì al venerdì sia per gli skipass giornalieri che per quelli stagionali», ha ricordato Casagrande. «Ci sarà anche il promo famiglia per lo stagionale completo, con sconti fino al 15%. Le prevendite si effettueranno pure in piscina a Belluno e saremo presenti in piazza Martiri. Stiamo poi pensando ad altre formule e agevolazioni, che svilupperemo nei prossimi giorni insieme al Comune». «Tutti sanno che le stazioni sciistiche prive di ricettività alberghiera fanno fatica a sostenersi», ha fatto presente Curti. «L’aiuto arriva dalla clientela: facciamo quindi appello a tutti gli amanti del Colle, bellunesi e non, affinché sottoscrivano gli stagionali e ci vengano incontro durante la campagna abbonamenti. Questo sostegno rappresenta uno “zoccolo” importante per darci una mano nelle spese iniziali, soprattutto se la neve arriverà tardi».

E per quanto riguarda la promozione? «Il Comune ci ha assicurato che interverrà con risorse pubbliche sulle azioni di marketing che erano state sostenute finora solo dal privato», hanno ricordato dall’Alpe. «Per la stampa di questi primi volantini ci siamo mossi in modo autonomo, ma a breve incontreremo l’amministrazione per parlare delle iniziative».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Stromboli dopo il nubifragio, il mare è invaso dal fango: la ricognizione aerea dei vigili del fuoco

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi