In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Oggi la Fiera, ci saranno le navette

Sospesi gli autobus della linea J e L, ma i cittadini avranno un servizio sostitutivo

1 minuto di lettura
BELLUNO. È il giorno della Fiera di San Martino. Oggi ci si potrà divertire a passeggiare tra le bancarelle, che affolleranno tutto il centro storico, ma anche tra gli stand del mercatino dell’antiquariato Cose di vecchie case. In piazza Duomo ci sarà la Mostra mercato dei prodotti agricoli e lattiero caseari del Bellunese, a cura delle Unioni montane Bellunese e Valbelluna, in piazza Piloni invece si potrà mangiare nelle bancarelle dello Street food. Alle 10.45, in piazza Duomo, si svolgerà il tradizionale concerto della Filarmonica di Belluno. Infine alle 17.30, al Cubo di Botta a Palazzo Crepadona, è in programma la premiazione dei vincitori del concorso fotografico legato all’ex tempore di scultura.

Per raggiungere il centro storico, se si vuole lasciare a casa la macchina, saranno in servizio gli autobus del servizio urbano (solo nel pomeriggio e solo le linee Verde e Rossa) e le consuete navette. Alcuni avvisi di Dolomitibus apparsi alle fermate, però, hanno creato confusione negli utenti. Nel foglio infatti si legge: “Linea Lilla-Gialla: Giazzoi - Ospedale - via Dante - piscina - Lambioi - Castion. Servizio sospeso”. Una frase, relativa al servizio urbano, che ha creato perplessità e preoccupazione nelle persone che vivono in queste zone, e che desiderano partecipare alla Fiera o semplicemente spostarsi dalla propria casa.

Per tutte queste persone ci saranno le navette, che circoleranno dalle 9.30 alle 19.30. La linea nord-est coprirà la zona di piazzale Resistenza e Cavarzano; quella sud-ovest l’area di Bettin e Mier. Poi ci saranno la linea da Castion, una da Giazzoi e Bolzano Bellunese e un’altra da Col di Piana-Mussoi. «Non sarebbe stato più semplice, per Dolomitibus, mettere una mappa del servizio navette alle fermate dell’autobus? Oppure preparare un volantino e distribuirlo?», osserva il consigliere comunale Franco Roccon. Ieri mattina una donna gli ha segnalato la soppressione del servizio urbano delle linee Gialla e Lilla e la sua preoccupazione per gli spostamenti. «Siamo davanti a un esempio di cattiva comunicazione, che mette in difficoltà gli utenti». (a.f.)

I commenti dei lettori