In primavera a Longano il nuovo parco per i bimbi

Sedico. Realizzato vicino al campo sportivo, sarà sistemato anche il parcheggio Previsti lavori anche in piazza Donatori di sangue, a Roe e all’asilo di Libano

SEDICO. Anche Longano avrà il suo parco giochi. I bambini dovranno aspettare la prossima primavera per potersi divertire su altalene e scivoli, ma la procedura è stata avviata ed è solo questione di tempo (tecnico e meteorologico). Il parco sarà realizzato vicino al campo da calcio e alla lottizzazione realizzata qualche anno fa dalla ditta De Cian. Il verde pubblico, che va realizzato all’interno di ogni piano urbanistico, è stato monetizzato dal Comune, che ha a disposizione 58.588 euro per regalare alla frazione un parco giochi.

Manca, a Longano, e considerando quanto si è sviluppata urbanisticamente la frazione, è un servizio cui non si può più rinunciare. Ma l’amministrazione è impegnata anche in via Fornaci, per completare l’area giochi in piazza Donatori di sangue, e interverrà anche a Roe e Libano, per sistemare alcune attrezzature che si sono rovinate con il passare degli anni.

A Longano l’operazione nasce da lontano. Era il 2012 quando la ditta De Cian stipulò con il Comune la convenzione per costruire una serie di case in via Sant’Ubaldo. L’impresa si impegnò, allora, a corrispondere la somma per il mancato dimensionamento e cessione delle aree per il gioco e il parco e del verde pubblico, e per il non realizzo e cessione dello slargo previsto dal Piano regolatore derivante dall’eliminazione della rotatoria. A distanza di qualche anno quei soldi sono a disposizione del Comune.

«Ora dobbiamo fare la gara d’appalto per le opere edili», spiega il sindaco, Stefano Deon. «I lavori saranno eseguiti in primavera, con il ritorno della bella stagione. I giochi invece sono già stati ordinati, arriveranno a dicembre e saranno posizionati una volta completate le opere edili. Con questa operazione sistemeremo anche il parcheggio adiacente al campo sportivo».

In piazza Donatori di sangue, invece, si tratta di completare la riqualificazione del parco, che è stato realizzato lo scorso anno. I giochi ci sono, manca la piazzola sulla quale posizionare le panchine, il cestino per i rifiuti, il porta biciclette. Il progetto è stato fatto dall’ufficio tecnico comunale, realizzare i lavori costerà 10 mila euro (fondi di bilancio). Anche in questo caso bisognerà aspettare la primavera perché vengano effettuati.

«Abbiamo inoltre trovato le risorse per costruire un gazebo coperto con panchine al parco di Roe, e per sostituire alcuni giochi all’asilo di Libano», conclude il sindaco. «Con queste ultime operazioni tutte le frazioni più popolose del nostro comune saranno dotate di un parco. Poi verificheremo se ci sono attrezzature e giochi da sostituire nei vari parchi, l’intenzione è di lavorare su questo versante».

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi