In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Nuovo ufficio turistico lavori in primavera al lago

Alpago. Punto informativo e di promozione, sorgerà al posto dell’attuale edificio Sarà anche sede della Pro loco e area Slow Food. A breve la gara per l’appalto

di Ezio Franceschini
1 minuto di lettura
ALPAGO. Inizieranno la primavera prossima i lavori per la realizzazione di un nuovo punto informativo e di promozione turistica su lago di Santa Croce, in Comune di Alpago. Concluso l’iter burocratico curato dagli uffici tecnici, il passo successivo sarà ora l’uscita del bando che porterà all’assegnazione dell’appalto.

Il progetto, in attuazione all’Unione Montana dell’Alpago, riguarda la realizzazione di un struttura che dall’analisi effettuata sui bisogni e le esigenze del settore turistico «possa costituire un punto di riferimento per i turisti e nello stesso tempo serva a promuovere il territorio e le opportunità che offre in tema di luoghi di interesse da visitare e di prodotti tipici, favorendo così anche la crescita delle imprese locali», ha spiegato il consigliere comunale Floriano De Pra, che da precedente sindaco di Farra aveva avviato il progetto insieme alla sua giunta.

Il fabbricato verrà realizzato in luogo dell’attuale ufficio turistico e prevede anche l’allestimento di una show-room con contenuti multimediali per la promozione turistica. Sarà sede sia della Pro loco di Farra che di un punto Slow Food. L’edificio sarà costruito con il predominante utilizzo di materiali locali, come legno e pietra, e metodologie architettoniche tipiche ma rivisitate in chiave moderna con costolature verticali a sostegno di piani orizzontali che fungono da seduta e da mensole espositrici. Il tutto dovrebbe richiamare l’immagine di una chioma d’albero.

«È previsto anche un accordo con la Pro loco di Farra», prosegue De Pra, «che avrà la sua sede nella nuova struttura per un’ottimale gestione dei numerosi eventi che caratterizzano la stagione turistica e per i quali l’associazione è sempre stata in prima fila».

Il costo dell’intervento, che ammonta in totale a circa 725.000 euro, è finanziato con 200.000 euro del Gal Prealpi e 80.000 del Comune per ciò che riguarda la realizzazione dell’ufficio turistico e della sede della Pro Loco, e di altri 445.000 euro suddivisi tra fondi della Regione (Legge 11/2003 su potenziamento strutture turistiche), contributo comunale, Consorzio Bim Piave e privati per la realizzazione di un unico volume edilizio contenente cucina, sala polifunzionale, bagni e magazzino.

È soddisfatto per il prossimo avvio dei lavori anche l’assessore comunale al turismo, Federico Costa, che ricorda come questa estate solo nell’ufficio turistico sul lago abbiano chiesto informazioni 1300 italiani e 950 stranieri: «Un dato importante e in continuo aumento, che ci fa ben sperare anche per il futuro», conclude l’assessore.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori