Rami sulla linea ferroviaria treni cancellati e disagi

Transito sospeso alle 15,50 per la caduta di vegetazione tra Alano e Quero Sono entrate in azione le corriere sostitutive per garantire i collegamenti

FELTRE

Pomeriggio di disagi ieri per gli utenti della tratta ferroviaria tra Feltre e Montebelluna, a causa di una caduta di rami che ha causato soste forzate, ritardi e corse soppresse.


Due treni sono stati cancellati, due hanno accumulato ritardi fino a 30 minuti, quattro sono stati limitati e sostituiti dalle corriere.

Il transito è stato sospeso dalle 15,50 tra Alano e Quero-Vas a causa della presenza di ramaglie cadute sulla ferrovia per il maltempo, segnalate per la cronaca dal regionale numero 20629, quello che da Belluno parte alle 14,34 con direzione Treviso per fare tappa a Feltre alle 15,12, dove si è bloccato.

Nessun treno era fermo in linea, ma Trenitalia ha fatto aspettare anche quello in stazione a Quero. La circolazione ha ripreso normalmente alle 17,10.

Nel frattempo, ha viaggiato la protesta. È successo ieri, è già capitato in passato, ma era da un po’ che non si registravano disservizi che allungassero così i tempi di attesa sulla linea che interessa Feltre, mettendo a dura prova la pazienza dei viaggiatori, sempre più frustrati in mancanza di informazioni e alla ricerca di soluzioni alternative, in pressing sul capotreno per sapere qualcosa da lui.

Erano in tanti ieri pomeriggio in stazione con lo sguardo rivolto ai tabelloni luminosi con l’indicazione dei ritardi e delle cancellazioni, l’orecchio all’altoparlante in attesa di comunicazioni e le dita sul telefonino per avvisare della perdurante situazione di stallo.

Chi si trovava sul treno fermo a Feltre ha proseguito verso Alano con una corriera sostitutiva, mentre Trenitalia lavorava per liberare i binari dalle ramaglie. —



Frullato di fragole, carote e semi oleosi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi