Sfalci e sgombero neve in gestione alla Bellunum

L’obiettivo è migliorare la pulizia e il taglio dell’erba lungo le strade e nei parchi La società sta preparando il progetto, si dovrebbe partire dal prossimo anno

BELLUNO

All’inizio gestirà solo gli appalti con le ditte esterne. Nel giro di tre anni si occuperà direttamente dell’ottanta per cento degli sfalci da fare in città, lungo le strade e nei parchi comunali. Sta per concretizzarsi un percorso avviato da tempo: dal prossimo anno, se l’iter si concluderà positivamente, sarà Bellunum a gestire gli sfalci.


A Palazzo se ne parla da anni. Ieri, durante la conferenza stampa convocata dalle minoranze, Pingitore ha dato l’operazione per fatta. In realtà c’è ancora qualche passaggio da fare. «Stiamo predisponendo il progetto», conferma l’amministratore unico di Bellunum, Davide Lucicesare. «L’idea, comunque, è di gestire solo gli appalti, inizialmente, poi di occuparci direttamente della pulizia del territorio».

Oggi il Comune effettua gli sfalci appaltandoli a ditte esterne oppure con i propri operai. L’erba che cresce a bordo strada viene tagliata e, in seguito, raccolta dagli operatori di Bellunum. Un doppio passaggio, che va coordinato per evitare di lasciare una situazione di disordine lungo la viabilità. Quando la società gestirà gli sfalci, il secondo passaggio sarà superato.

Bellunum si occuperà di tagliare l’erba lungo le strade e nei parchi. E nel giro di tre anni lo farà direttamente, con i suoi addetti. Rimarrà una minima parte di sfalci (circa il 20% del totale) che sarà data in appalto.



Bellunum presto si occuperà anche dello sgombero neve e, in prospettiva (ma in questo caso l’operazione deve ancora essere definita nei dettagli, e bisogna anche verificare che sia conveniente sotto il profilo dei costi) delle piccole manutenzioni. L’obiettivo è migliorare il sistema ed evitare, per quanto riguarda l’erba, le situazioni che sono sotto gli occhi di tutti: erba che cresce sui cordoli dei marciapiedi, piante che invadono la sede stradale, che oscurano cartelli. Va detto che molte piante crescono in proprietà private, ma il disagio per chi si muove lungo le strade c’è.



Sempre in tema di pulizia, questa settimana Veneto strade dovrebbe tagliare l’erba che cresce lungo la provinciale che da Castion porta sul Colle. Lo conferma l’assessore Biagio Giannone, che ha preso contatti con la società nei giorni scorsi. «Questa settimana inizierà anche la pulizia dei sentieri, che è stata affidata all’Unione montana come da convenzione esistente fra questo ente e il Comune», ricorda Giannone. Una buona notizia per gli operatori del Nevegal: giunti ormai nel clou della stagione, la pulizia dei sentieri non è più rimandabile.



Intanto, dopo l’incontro della scorsa settimana fra gli operatori, i rappresentanti dell’amministrazione comunale e dell’Unione montana, è stata formalizzata la lettera con la richiesta di incontro al sindaco Massaro. È stata inviata anche al presidente dell’Um e per conoscenza agli assessori Giannone, Bogo, Ganz e Marta Viel. L’ha predisposta Irma Visalli, che sta coordinando il lavoro con gli operatori del Colle. —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il pestaggio del giornalista alla cena dei calciatori della Roma

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi