In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Inquilina non truffò l’immobiliare sul gas

ALLEGHENessuna truffa sul gas. Regina Pellizzon non ha approfittato della fornitura della società immobiliare Bizeta ed è stata assolta perché il fatto non sussiste dal giudice Riposati.Decisiva e...

G.S.
1 minuto di lettura

ALLEGHE

Nessuna truffa sul gas. Regina Pellizzon non ha approfittato della fornitura della società immobiliare Bizeta ed è stata assolta perché il fatto non sussiste dal giudice Riposati.

Decisiva e chiarificatrice la testimonianza del compagno della donna, che condivide con lei la seconda casa di Alleghe. Pagava poco, perché la frequentava soltanto in certi periodi dell’anno e non perché si impossessava del gas da riscaldamento che pagava qualcun altro.

Il pubblico ministero Pesco aveva ritenuto provata la penale responsabilità dell’imputata, chiudendo la requisitoria con una richiesta di condanna a sei mesi di reclusione più 400 euro di multa. Mentre il difensore Mauro Gasperin aveva puntato all’assoluzione, in subordine per insufficienza di prove e in ulteriore subordine il minimo della pena.

L’imputata era stata portata in tribunale perché accusata di aver modificato o fatto modificare l’impianto di allacciamento per l’alimentazione del gas dell’immobile di Alleghe. In questo modo aveva dirottato l’erogazione nel proprio appartamento, inducendo in errore il fornitore Beyfin e facendo pagare le proprie bollette all’immobiliare Bizeta. Quest’ultima aveva così dovuto spendere molto più denaro, rispetto al dovuto, oltre tutto in un periodo piuttosto lungo tra il 2009 e il 2015.

Il titolare Gabriele Zanvit ha presentato una querela e le indagini hanno portato fino al processo penale, che si è concluso ieri mattina. Sentite le parti, il giudice ha assolto Pellizzon perché il fatto non sussiste. Novanta giorni per il deposito delle motivazioni. —

G.S.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

I commenti dei lettori