Alpinista precipita per dieci metri: è in Rianimazione

Un trevigiano di San Pietro di Feletto è caduto dalla via Gallo George sui Lastoni di Formin

Alpinista in Rianimazione. L.S., 27 anni, trevigiano di San Pietro di Feletto è ricoverato al San Martino di Belluno, dopo un volo di una decina di metri, sui Lastoni di Formin, nel gruppo Croda da Lago Cernera. L’uomo era primo di cordata e si trovava sul quarto tiro della via Gallo George, quando è precipitato, riportando diverse contusioni contro le rocce e soprattutto nell’atterraggio. Intorno alle 13 è stato recuperato con un verricello lungo una ventina di metri dall’elicottero del 118 e trasportato all’ospedale. Anche il compagno di cordata è stato imbarcato e portato a valle. Il ferito è in gravi condizioni.

In mattina il Soccorso alpino di Agordo era intervenuto al rifugio Vazzoler, nel territorio di Taibon, per un escursionista canadese di 46 anni, che lamentava dolori muscolari e non riusciva a camminare. I soccorritori l’hanno caricato a bordo della jeep e accompagnato in jeep all'ospedale di Agordo per le verifiche del caso.


Passate le 14, l’eliambulanza è volata sul Col de Salera, in comune di Val di Zoldo per un ciclista che aveva perso il controllo della propria mountain bike ed era caduto nel pendio sotto il sentiero. Dopo che il personale medico gli ha prestato le prime cure, l'infortunato, A.V., 35 anni, di Civitella di Romagna (Forlì Cesena) è stato imbarellato con un trauma cranico e recuperato con l’aiuto di un verricello per il viaggio fino al pronto soccorso di Agordo. Le sue condizioni non preoccupavano e la prognosi dovrebbe essere abbastanza limitata.

Verso le 17, l'elicottero del Suem è decollato in direzione del Pelmo, dove al bivio tra i sentieri 472 e 499 dell'anello intorno alla montagna, un escursionista era stato colto da un pericoloso malore. Atterrati nelle vicinanze, all'uomo, L.B., 62 anni, di Pescantina (Verona), sono stati prestati primi soccorsi. Una volta imbarcato, è stato poi trasportato all'ospedale di Belluno per le cure necessarie.

Sempre nel pomeriggio, schianto tra un auto e una moto, a Mas di Sedico. Ad avere la peggio, inevitabilmente il motociclista, che è stato soccorso dall’ambulanza e portato in ospedale. Le sue condizioni non erano preoccupanti, ad ogni modo è stato sottoposto a tutta una serie di esami da parte dei medici del pronto soccorso. —

 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi