Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Emilio, la camera ardente nella sua carrozzeria per volere della moglie

Grande cordoglio a Campolongo ed a Santo Stefano per la prematura scomparsa di Emilio Fabbris, 64 anni, titolare stimato ed apprezzato della omonima carrozzeria

LA STORIA

Grande cordoglio a Campolongo ed a Santo Stefano per la prematura scomparsa di Emilio Fabbris, 64 anni, titolare stimato ed apprezzato della omonima carrozzeria. Per consentire a tutti gli amici ed ai conoscenti di rendere omaggio al loro caro, la moglie Meri Mina e le figlie Monica e Silvia hanno deciso di allestire (dalle 12.30 di ieri mattina) la camera ardente proprio nei locali della carrozzeria, che rappresentava una parte fondamentale della vita del loro congiunto.

E, da quel ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

LA STORIA

Grande cordoglio a Campolongo ed a Santo Stefano per la prematura scomparsa di Emilio Fabbris, 64 anni, titolare stimato ed apprezzato della omonima carrozzeria. Per consentire a tutti gli amici ed ai conoscenti di rendere omaggio al loro caro, la moglie Meri Mina e le figlie Monica e Silvia hanno deciso di allestire (dalle 12.30 di ieri mattina) la camera ardente proprio nei locali della carrozzeria, che rappresentava una parte fondamentale della vita del loro congiunto.

E, da quel momento, è stato ininterrotto, per tutta la giornata, il tributo alle spoglie di Emilio. «Lo conoscevo dai tempi delle scuole medie», ricorda Maurizio Buzzo Contin, titolare della pompa di benzina Retitalia, a Santo Stefano, «ed avendo io l'abitazione vicino alla sua carrozzeria la nostra amicizia si è sviluppata negli anni, fino ad ora, a questa incredibile e rapida morte dovuta ad una malattia che purtroppo non perdona. Lui aveva una vera passione per il suo lavoro, fin dagli esordi quando aveva iniziato a lavorare qui in paese alla carrozzeria Battiston. All'epoca le auto erano fatte di lamiera e lui era diventato molto abile nelle riparazioni. Poi era andato a lavorare qualche anno a Cortina, quindi dal 1973/1974 aveva aperto la sua officina a Campolongo e dal 1988 a Santo Stefano, nella sede attuale. Che aveva fatto crescere con passione e maestria. Era un uomo buono e sempre disponibile, a qualsiasi ora del giorno e della notte, sabati e domeniche comprese, se qualcuno aveva bisogno di un intervento. E non era raro che accadesse perché qui in montagna di un servizio come quello che lui garantiva ce n'è sempre bisogno, in estate e soprattutto in inverno. Con lui abbiamo tagliato il fieno in estate, nei campi che aveva vicino all'officina e dove il padre e lo zio tenevano le mucche; abbiamo spalato la neve d'inverno; abbiamo condiviso tanti momenti, oggi la tristezza è davvero grande».

«Un gran lavoratore», ribadisce Ruggero Grandelis, già presidente della Regola di Campolongo e cugino di Emilio, «una persona tranquilla, socievole, solare e disponibile con tutti. Ha fatto anche tanto bene, senza andare a dirlo in giro. Aveva un cuore generoso. Aveva sempre goduto di ottima salute, la sua scomparsa è incredibile ed addolora tutti in paese».

«Lo avevo conosciuto nel 1993, allora avevo vent'anni, quando avevo portato a riparare la mia macchina dopo un incidente», ricorda commosso Fabio Fontana, titolare dell'omonimo negozio di mobili a Santo Stefano, « e da allora, nonostante la differenza di età, eravamo diventati così amici da vederci quasi tutte le sere, finito il lavoro. Si parlava di cose semplici, del paese, delle nostre attività, delle famiglie. Mi mancherà tantissimo perché da anni ormai ogni giorno il mio appuntamento con lui era diventato parte della mia vita».

Emilio Fabbris aveva fatto l'alpino, frequentando anche il corso roccia, vista la sua passione per la montagna. Ed oggi alle 14.30, fra i tanti amici e conoscenti, al funerale nella chiesa parrocchiale di San Giacomo a Campolongo, sarà presente anche una delegazione del Gruppo Alpini Campolongo. —

Stefano Vietina

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI