Sciatori in aumento e Arabba investe. Nel 2020 una nuova seggiovia a 8 posti

Sarà sostituito l’impianto Le Pale, che l’anno prossimo avrebbe dovuto subire una costosa revisione. La società Sit Boè ha presentato il progetto in Provincia



Nel 2020 la prima seggiovia otto posti ad Arabba. L’impianto sostituirà la seggiovia quattro posti “Le Pale”, nel circuito del Sellaronda, e potrà arrivare ad una portata di 3.400 persone per ora. Sarà la prima seggiovia di questo tipo ad essere realizzata nel comprensorio di Arabba e nel Veneto.


Nei giorni scorsi la società Sit Boé di Arabba ha presentato in Provincia la verifica di assoggettabilità alla Via per il progetto di un nuovo impianto ad 8 posti. L’attuale seggiovia Le Pale, insieme a quella del Burz, permettono il collegamento sciistico tra Arabba ed il Passo Campolongo. L’impianto nel 2020 raggiungerà il 20 anno di funzionamento e per le normative vigenti dovrebbe essere sottoposto ad un radicale ed oneroso intervento di revisione generale. Per questo la società ha deciso di attuare un intervento radicale per aumentarne la portata.

Sciatori in aumento

Nel corso degli ultimi quindici anni infatti, il livello qualitativo delle infrastrutture sciistiche dei comprensori che gravitano attorno al circuito del Sellaronda è aumentato con continuità tanto da raggiungere i massimi livelli di eccellenza a livello mondiale. La realizzazione di nuove piste da sci, l’ampliamento di quelle esistenti e l’estensione a tutto il demanio sciabile degli impianti di produzione neve hanno determinato un costante aumento dell’affluenza sui singoli impianti di risalita. Il risultato è che, in molti casi, l’afflusso medio di sciatori ai singoli impianti di risalita ha superato la capacità di trasporto per i quali gli stessi impianti erano stati pensati non più di 20 anni fa.

Adeguare gli impianti

Sotto la forte spinta delle società che operano nelle provincie di Bolzano e Trento anche le società che operano nella provincia di Belluno sono quindi oggi costrette ad adeguare i propri livelli di servizio a quelli imposti dallo standard di qualità del Dolomiti Superski.

Il flusso di sciatori lungo il carosello ha ormai raggiunto con continuità portate molto elevate, che spesso generano code e disservizi alla clientela laddove, lungo il circuito, sono oggi presenti impianti con portate teoriche di trasporto inferiori a quelle degli impianti esistenti nelle valli limitrofe.

Il caso Arabba

Uno di questi casi è rappresentato dalle seggiovie “Arabba – Monte Burz” e “Le Pale – Bec De Roces”, che devono essere obbligatoriamente utilizzate dagli sciatori che percorrono il circuito del Sellaronda in senso antiorario nel passaggio da Arabba verso il Passo Campolongo.

Considerando i flussi determinati dagli sciatori che percorrono il circuito e quelli determinati dagli sciatori che ricircolano sulla tratta “Marmolada – Corvara”. le portate teoriche di 2.400 persone all’ora che caratterizzano queste due seggiovie non risultano più adeguate- Agli imbarchi delle due seggiovie si formano spesso lunghe code.

La Sit Boé ha deciso di intervenire prima sull’impianto denominato “Le Pale”, «in quanto per la Burz servirà ancora un po’ di tempo», spiega il presidente della società, Diego De Battista. «Sono in fase di discussione delle opere urbanistiche importanti per ovviare al problema della congestione a stretto contatto con il paese e della sicurezza degli utenti, anche non sciatori, che si muovono nella zona».

Le caratteristiche del nuovo impianto

La seggiovia seguirà il tracciato di quella attuale per una lunghezza di 921 metri, che saranno coperti in solo 3 minuti di viaggio ad una velocità di 5 metri/secondo. Con la portata iniziale di 3000 persone/ora sarà dotata di 44 seggiole chiuse da una cupola per aumentare l’offerta qualitativa, che diventeranno 55 in caso di aumento a 3.400 persone/ora. I piloni saranno 12.

Nel progetto sono previsti anche alcuni interventi sulle piste servite dalla seggiovia. Sarà reso meno ripido il tratto finale che scende dal Burz che si raccorda con l’accesso alla nuova seggiovia. –

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
 

Video del giorno

Esorcismo al Santuario di Monte Berico: il racconto dei protagonisti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi