Promozione turistica il piano di rilancio parte da un corso

Al via a inizio gennaio l’iniziativa di formazione sul territorio La giunta intende potenziare l’ufficio informazioni



Al via il nuovo progetto di sviluppo turistico che riguarderà l’intero territorio comunale.


Attraverso l’affidamento dell’incarico a un professionista, la giunta Cesa intende infatti riorganizzare l’ufficio turistico e creare insieme ad esso un corso di formazione rivolto agli operatori e in generale a tutta la cittadinanza per promuovere così dei veri esperti del settore.

«Il progetto e il contratto ad esso connesso», afferma l’assessore al turismo Simone Deola, «vogliono essere un primo passo verso la complessiva riorganizzazione turistica di Borgo Valbelluna, che contribuirà alla crescita dei nostri territori in termini di immagine e di attrattività oltre i confini provinciali».

Si partirà quindi dall’ufficio turistico che secondo i piani dovrebbe divenire il centro nevralgico di tutte le informazioni che interessano il settore, a servizio dunque del visitatore ma anche e soprattutto delle attività economiche che in esso devono vedere il principale punto di diffusione e di coordinamento delle loro iniziative e da esso riceveranno notizie, eventi e altri tipi di informazione utile al turista.

«Attualmente il servizio è gestito da volontari, ai quali va tutto il nostro ringraziamento», prosegue Deola, «per il lavoro svolto e per quello che svolgeranno». L’ufficio è aperto nell’intera giornata di sabato, la domenica mattina, il lunedì e giovedì mattina, ma si punterà ad ampliare gli orari con un percorso formativo ad hoc per l’attività di front office.

«Per quanto riguarda il back office e l’organizzazione dell’accoglienza turistica stiamo studiando una soluzione che contempli l’incarico a una figura professionale nel corso dei prossimi mesi».

Nei primi giorni di gennaio sarà invece presentato il corso “Conosci Borgo Valbelluna” distribuito su dodici incontri che prenderanno il via il mese stesso, dedicato agli operatori turistici e commerciali, ma non solo. «La sua finalità», dice Deola, «è quella di integrare la conoscenza del territorio con informazioni da fornire al turista che arriva in una locazione o in un’attività commerciale. Saranno trattati i temi peculiari del nostro territorio, da quello ambientale a quello artistico, passando per la storia, il folklore e la gastronomia. Sono previste anche visite ai siti di maggior interesse». —

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi