Si sente male dopo la gara: paura per un atleta del Quantin

Il 60enne si è accasciato a terra al termine del “Cross di Villa Imperiale”. Subito soccorso, era incosciente. Poi si è ripreso all’ospedale di Cittadella  

GALLIERA

Si sente male dopo la corsa campestre e perde i sensi, i soccorsi sono immediati e quando si riprende non ricorda nulla. Momenti di paura ieri a Galliera per R.C., 60enne del Gs Quantin, al termine della manifestazione sportiva “Cross di Villa Imperiale”, abbinata al “Memorial Efrem De Poli”. L’evento è arrivato alla nona edizione ed ha visto la partecipazione record di qualcosa come 1.500 persone.. Quest’anno c’è stato un finale decisamente al cardiopalma. A raccontare l’accaduto è Renato Sgarbossa, presidente dell’Atletica Galliera Veneta: «A gara conclusa», spiega, «il sessantenne del Gs Quantin si stava cambiando, poco distante dalla partenza, quando improvvisamente si è sentito male ed è caduto a terra. Subito è stato soccorso dal medico che stava seguendo la manifestazione».

In un primo momento si temeva si trattasse di un arresto cardiocircolatorio. «C’era un’ambulanza ed è scattata la macchina dei soccorsi che avevamo predisposto. Il bellunese aveva perso conoscenza ed è stato accompagnato in ospedale a Cittadella. Si pensa che possa essere stato vittima di un attacco epilettico, ma non aveva mai avuto problemi di questo tipo. Ha perso i sensi, quando è partito da Galliera era incosciente».

Al Pronto soccorso della città murata si è ripreso e ha spiegato che non si ricordava nulla, non si era neppure reso conto di essersi sentito male. «Ci siamo spaventati, fortunatamente si è ripreso in ospedale, dove è stato trattenuto in osservazione. Abbiamo dovuto interrompere la manifestazione per una ventina di minuti, consentendo che i soccorsi si svolgessero nella massima velocità possibile», conclude Sgarbossa. —


 

Video del giorno

Pellegrini e Montano, campioni che smettono. Lo psicologo dello sport: "Persone, non solo atleti"

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi