Trovata la copertura finanziaria per la nuova scuola media

L’importo totale di 4,1 milioni arriverà da Ministero, fondi comunali e da un mutuo Il sindaco Soccal: «Adesso possiamo appaltare una delle nostre opere simbolo»

ALPLAGO. Nuova scuola media di Puos, completato l’iter autorizzativo.

A novembre scorso, la giunta comunale di Alpago aveva approvato il progetto tecnico definitivo dell’intervento di realizzazione della nuova scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Puos d’Alpago. Nell’ultima seduta è arrivato ora anche l’ok al piano di copertura finanziaria di quello che sarà, senza dubbio, uno degli interventi più importanti dell’Amministrazione nei prossimi anni.


L’importo complessivo di spesa per l’intero investimento è di 4,1 milioni euro, dei quali 1,8 saranno coperti con le risorse previste dal decreto del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico dell’edilizia scolastica, 700 mila euro da stanziamenti di bilancio proprio e i restanti 1, 6 milioni da un mutuo attivato presso la Cassa Depositi e Prestiti durante lo scorso mese di dicembre.

Il quadro economico delle spese necessarie per la realizzazione dell’intervento è costituito da 3.085.000 euro per lavori e da 1.015.000 per somme a disposizione (vale a dire IVA, spese tecniche, collaudi ed altre).

«I tasselli del complesso puzzle sono ora finalmente tutti al loro posto», commenta il sindaco di Alpago, Umberto Soccal, «con l’approvazione del progetto definitivo e del piano di copertura finanziaria possiamo procedere all’appalto dei lavori di quella che diventerà una delle opere-simbolo del nostro nuovo Comune di Alpago. Le analisi condotte sulla vecchia scuola “Zanon”», aggiunge il primo cittadino, «ci avevano da tempo indicato come i molti interventi da condurre su quell’edificio non fossero economicamente convenienti e fosse invece opportuno optare per la costruzione di un nuovo stabile dove ospitare, in totale sicurezza e secondo gli standard più moderni ed evoluti, i nostri ragazzi e i loro insegnati. Ed è stato dunque in questa direzione che ci siamo mossi con decisione».

«Siamo assolutamente convinti, come testimoniano molte altre scelte fatte a questo riguardo (dal trasporto scolastico gratuito, al doposcuola, alla mensa a prezzo calmierato, ndr), che l’istruzione sia uno dei servizi fondamentali su cui investire per dare un futuro alle nostre famiglie qui, in Alpago.

Lo sforzo progettuale ed economico per le nuove medie di Puos è di quelli decisamente rilevanti, ma siamo sicuri che puntare sul futuro delle giovani generazioni sia assolutamente prioritario per garantire lo sviluppo della nostra comunità locale», commentano a loro volta due membri della giunta, ovvero il vicesindaco De Francesch e l’assessore Costa, che hanno preso parte al gruppo di lavoro.

Se non vi saranno particolari imprevisti da qui in avanti, l’opera dovrebbe essere cantierizzata entro il prossimo autunno. —

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi