Luxottica avvia i tamponi ma solo su base volontaria

Alle due sedi bellunesi si  aggiunge quella di Milano per la prima tranche di dipendenti. Gradualmente il piano verrà esteso a tutto il gruppo

AGORDO-SEDICO.

Da lunedì Luxottica sperimenta ad Agordo, Sedico e Milano il tampone su base volontaria. Lo ha comunicato ieri ai dipendenti l’azienda (assieme ai sindacati) attraverso una mail nella quale si spiega quello che è stato ed è l’impegno di Luxottica nell’affrontare la fase 2 dell’emergenza Covid-19.

«Da lunedì» scrive l’azienda «nelle sedi di Agordo, Sedico e Milano, compresi i negozi di Salmoiraghi&Viganò in città, offriremo ai dipendenti, in una prima fase su base volontaria, la possibilità di sottoporsi a un tampone per la diagnosi di positività al Sars-CoV-2. L’ufficio risorse umane contatterà nei prossimi giorni chi potrà aderire all’iniziativa, sulla base dell’effettiva presenza o necessità di recarsi in azienda. Il tampone sarà effettuato nelle infermerie delle sedi di lavoro da personale medico-infermieristico, nel rispetto di privacy e di indicazioni delle autorità sanitarie. L’esito del test sarà spedito dal laboratorio di analisi a casa della persona e al medico competente. Nel caso di positività – anche in assenza di sintomi – verrà informata l’autorità sanitaria di riferimento. L’iniziativa sarà quindi affinata ed estesa a tutte le sedi italiane del gruppo».

Il piano si inserisce in una cornice più ampia. «Nelle ultime settimane» dice Luxottica «l’azienda ha avviato importanti tavoli di confronto, anche con il mondo scientifico e con le parti sociali, per dotarsi di regole chiare, semplici e quanto più possibile uguali per tutti, in tutto il mondo, per coniugare le raccomandazioni sanitarie e regolatorie e le esigenze del vostro lavoro quotidiano. In questo contesto, l’Italia si conferma laboratorio di idee per testare soluzioni da estendere al resto del mondo Luxottica, nel rispetto delle normative locali».

L’azienda di Del Vecchio ha avviato una collaborazione scientifica col dipartimento di medicina molecolare e virologia dell’università/azienda ospedaliera di Padova, diretto da Andrea Crisanti. «Il confronto con le parti sociali», dice Luxottica «ha già portato alla creazione di un Osservatorio nazionale Luxottica per la Fase 2 “Insieme per Ripartire” per condividere proposte innovative in questo ambito». —

 

Video del giorno

Europei, Ronaldo-bottiglietta diventa un tormentone: da Locatelli a Jokic, ecco le risposte

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi