Guida colpito da un ictus: i carabinieri salvano un anziano del posto

Il conducente di un furgone era in preda a un ictus e non riusciva più a controllare il suo mezzo con il quale rischiava di finire fuori strada

BORGO VALBELLUNA

Sbanda sul guard rail più volte al punto che chi lo vede sfrecciare sulla Sinistra Piave, pensa sia ubriaco: in realtà il conducente di un furgone era in preda a un ictus e non riusciva più a controllare il suo mezzo sul quale rischiava di finire fuori strada, mettendo ancor di più a rischio la sua vita.

L’intervento dei carabinieri della stazione di Mel è stato decisivo, dopo una segnalazione avvenuta da alcune persone che avevano notato le stranissime modalità di guida di quel furgone.

Nella tarda serata di martedì questo mezzo stato segnalato in transito lungo la Sinistra Piave, nel comune di Borgo Valbelluna: chi ha chiamato i carabinieri faceva riferimento a un furgone che procedeva con un andamento irregolare.

IL mezzo è stato visto più volte andare a collidere sul guard rail a lato strada, durante la sua marcia. Al volante dello Scudo Fiat, un 69enne che è residente nel comune di Borgo Valbelluna. Considerate le segnalazioni, i carabinieri hanno mandato una pattuglia lungo la strada, nel tentativo di rintracciare il mezzo.

E così è stato: il furgone è stato intercettato e fermato nei pressi dell’abitazione dell’anziano abitante che, nonostante il gravissimo malore era quasi riuscito a tornare a casa al volante del suo mezzo.

I militari della stazione di Mel si sono subito resi conto che avevano davanti una persona in gravissime difficoltà di salute: hanno infatti riconosciuto immediatamente nell’uomo i sintomi tipici di un ictus in atto.

Incredibile come il poveretto abbia potuto guidare e avere coscienza di quel che stava facendo nonostante il grave malore in corso, riuscendo quasi ad arrivare alla propria abitazione.

I carabinieri, considerata la situazione molto critica hanno subito chiesto un intervento specializzato al 118 di Feltre. L’infortunato è stato dunque soccorso e trasportato all’ospedale civile di Feltre dove è stato ricoverato in prognosi riservata. —
 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi