Dimentica i soldi al bar ma glieli restituiscono

valle di cadore

«Racconto questa storia per far capire che gente per bene e onesta ce n’è ancora specie tra le montagne».


A parlare è Franco Magro, di Abano Terme (Pd), ma «cadorino di adozione», come ci tiene a definirsi. «Lunedì scorso», racconta l’uomo in villeggiatura a Cibiana, «sono andato al bar Posta di Venas per comprarmi le sigarette e nel pagare ho dimenticato alla cassa diverse centinaia di euro. Dopo è passato un pensionato che nel recuperare il suo resto ha inavvertitamente preso anche i soldi che avevo dimenticato».

Giunto a casa, l’anziano si è accorto che i conti non tornavano e così ha restituito la somma al barista che, avvisato nel frattempo da Magro, ha riconsegnato i soldi al proprietario. «Grazie al signor Angelo il pensionato e all’amico Mario che gestisce il bar per quello che hanno fatto, per la loro onestà. Una dote che oggi non è facile trovare», dice Magro che per riconoscenza al momento della riconsegna dei suoi soldi, ha pagato da bere a tutti gli avventori del bar Posta. —

Video del giorno

Pellegrini e Montano, campioni che smettono. Lo psicologo dello sport: "Persone, non solo atleti"

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi