«Andrea, un bravo ragazzo stimato nelle nostre due comunità»

Mattia Gosetti e Marianna Hofer sono uniti nel dolore profondo per la perdita di un giovane: «Una disgrazia molto pesante considerata anche l’età» 

CIBIANA

Due sindaci su quel ponte maledetto. L’attuale primo cittadino di Cibiana, Mattia Gosetti e la collega di Valle di Cadore, Marianna Hofer si sono ritrovati sul viadotto dal quale Andrea Zandanel è caduto nel Boite con la sua auto scura venerdì sera.

L’incidente è avvenuto nel territorio comunale di Valle, lungo una strada che l’uomo conosceva benissimo e aveva percorso chissà quante altre volte senza incontrare problemi: «Un bravo ragazzo, apprezzato da tutti i paesani», sottolinea Gosetti, «so che ultimamente lavorava come idraulico a Cortina, ma era solo l’ultima delle sue esperienze professionali. Non sappiamo cosa sia successo venerdì sera, purtroppo c’è stato questo incidente e Zandanel ha perso la vita a soli 29 anni».

Hofer si è precipitata sul posto, dopo aver visto l’elicottero giallo dei soccorritori scendere e poi risalire. Non era un bel segnale: «Ero a casa, a quell’ora e mi sono accorta che poteva essere accaduto qualcosa di grave dal comportamento del velivolo del 118. Una disgrazia, che ha colpito una famiglia perbene. Ho visto i genitori e mi sono subito resa conto di avere di fronte due persone di grandissima dignità. Un dolore straziante, ma vissuto in maniera composta. Bisognerà stare vicini a questo padre e a questa madre, oltre alla sorella, che hanno perso l’affetto più caro che avevano. Non so perché sia avvenuto questo incidente, ma rimane in tutti una grande tristezza, anche per la giovane età di Andrea Zandanel». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Video del giorno

Barattin, Soccorso Alpino: non sottovalutate la montagna, chi sbaglia paga. Anche i soccorsi

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi