Colata di fango e sassi invade la 48 delle Dolomiti a Rio Gere

La frana si è mossa nella serata di giovedì 23 luglio durante un forte temporale

CORTINA

Riaperta nella tarda mattinata di oggi, venerdì 24 luglio, a senso unico alternato la strada regionale 48 delle Dolomiti a Rio Gere. Ieri sera, infatti, verso le 22 un forte temporale si è abbattuto nella zona come su tutto il Bellunese.

Dal Cristallo, a 3 mila metri di quota, è scesa una colata detritica che ha invaso la carreggiata stradale, ha sferzato i new jersey davanti al ponte di Rio Gere e si è fermata sull’alveo del torrente. Nessuno transitava in quel momento e non ci sono feriti.

Non è stato coinvolto nemmeno l'abitato di Alverà. Anche il torrente Bigontina non si è particolarmente ingrossato. Sul posto sono intervenuti il vice sindaco Luigi Alverà, i Vigili del Fuoco di Cortina d’Ampezzo, la Polizia, Veneto Strade, e i volontari della Protezione Civile di Cortina.

Il luogo dove si è mossa la colata è tristemente noto ai bellunesi, ma non solo, perchè nella zona cadde l'elicottero Falco nel 2009, con la morte di tutto l'equipaggio.

Video del giorno

A Chioggia il museo sui fratelli Ballarin, assi del Grande Torino. La tragedia di Superga

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi