I banchi con le rotelle arrivati alla Nievo: «Sono per la 3ª media»

La dirigente Codogno guarda già al post emergenza: «In futuro torneranno utili per l’aula magna»

BELLUNO

Dopo quelli normali, all’Istituto comprensivo 2 arrivano anche i tanto discussi banchi con le rotelle, una soluzione introdotta per agevolare il distanziamento durante questa fase di lotta al Covid-19.


«I nuovi banchi mobili sono una trentina ed erano stati richiesti per far fronte a una situazione verificatasi in un’aula in particolare della scuola Nievo», spiega la dirigente dell’Ic2, Bruna Codogno. «La classe in questione è una terza: al momento di predisporre i banchi per il distanziamento, ci eravamo resi conto che lo spazio era troppo risicato, dato che al massimo potevamo garantire un metro e un centimetro tra gli studenti».

La forma particolare dei nuovi banchi, invece, permetterà di guadagnare un po’ di spazio e rendere la vita più agevole alla classe. Una volta finita l’emergenza sanitaria, però, i nuovi supporti non verranno accantonati come paventato da alcuni nei giorni scorsi, ma troveranno una nuova collocazione e un nuovo utilizzo: «Oggi pomeriggio (ieri per chi legge) li posizioneremo in aula, studiandone la miglior collocazione», continua la preside, «passata l’emergenza, però, abbiamo già pensato di utilizzarli in aula magna, perché la funzione primaria di questi banchi sarebbe quella di stare all’interno di una sala convegni. Penso che torneranno utili per le conferenze e le altre attività che si potranno svolgere fuori dalle normali aule. Per come sono fatti sono sicura che saranno più utili ai ragazzi più grandi, non li vedrei adatti a una prima o una seconda media».

Per quanto riguarda i banchi normali che il Comprensivo aveva ordinato al ministero per la scuola primaria di Mur di Cadola e che erano stati consegnati lunedì scorso, si aspetterà la prossima settimana per renderli operativi: «Per il momento sono stati montati dagli stessi operai che li avevano consegnati», continua Codogno, «ma siccome in quel plesso si svolgeranno le prossime votazioni, abbiamo deciso di lasciarli da parte, mantenendo operativi ancora i vecchi banchi che avevamo recuperato dopo l’estate per far fronte alla carenza di posti a sedere. Passata la tornata elettorale faremo un unico trasloco, liberandoci di quelli vecchi e installando i nuovi nelle aule». —


 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi