A Colle Santa Lucia il 90% ha votato per il centrodestra

Lorenzoni ottiene il maggiore consenso in alcuni piccoli  comuni come Sovramonte Soverzene e Lamon Tante preferenze in Agordino

BELLUNO

Dal 70 al 90 per cento. Sono le percentuali di voto prese dalla coalizione di Luca Zaia nei vari comuni del Bellunese. Selva di Cadore, ad esempio, che candidava il sindaco Silvia Cestaro nelle liste in appoggio al presidente uscente si trova un 88 per cento per il presidente Zaia. A Colle Santa Lucia si arriva addirittura al 90 per cento. E l’avversario Lorenzoni prende un misero 6 per cento. Tantissimi voti per Zaia anche ad Alleghe, con l’89 per cento.


Molto vicino a questi dati anche Taibon con l’85 per cento (9% a Lorenzoni), Tambre (con il candidato sindaco Facchin) dove la coalizione di centrodestra è arrivata anche qui all’85 per cento, per passare a Vodo dove Zaia tocca l’86 per cento.

Sopra l’80 stanno tra gli altri comuni anche Voltago, Zoppè, Val di Zoldo, Seren del Grappa, Danta di Cadore (85), Comelico Superiore (81, con Lorenzoni all’11 per cento), Chies d’Alpago con l’80% (Lorenzoni al 13%), Domegge con l’83%, Falcade con l’84%.

Ma dove è andato bene Lorenzoni, il candidato del centrosinistra? O meglio dove è andato meno peggio? A Sovramonte ad esempio, dove ha ottenuto il 21 per cento (72 per cento per Zaia), a Soverzene anche qui con il 21 per cento, a Lamon ha ottenuto il 18 per cento (Zaia il 74).

A San Gregorio nelle Alpi, sindaco il leghista Badole, Zaia ha raggiunto il 77 per cento, e Lorenzoni il 15 per cento. Dati simili anche a Sospirolo rispettivamente con il 78 per cento e il 15 per cento. A Canale d’Agordo un altro 77 contro 14. Senza tenere conto ovviamente dei comuni più grossi, come Feltre e Belluno, di cui diamo conto in altre parti del giornale. Nel resto della provincia le distanze tra i due contendenti nei piccoli paesi sono praticamente molto simili, mentre poco o nulla hanno raccolto le altre liste. I 5 Stelle viaggiano tra il 2 e il 3 per cento, con punte del 5 in alcuni piccoli comuni. Simile situazione per la Rubinato, che si alterna con i Pentastellati al terzo posto nelle coalizioni. Che il voto a favore di Zaia fosse scontato era nelle più ampie previsioni, mai messo in dubbio ma con questa proporzione forse no. —

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi