Fa strage di pecore con l'auto: feltrino “soffia” cinque volte il limite

La Mercedes ha investito venti animali, cinque sono morti. I carabinieri hanno sequestrato l’auto e sospeso la patente

FELTRE

Strage di pecore all’alba. Ma non per mano delle fauci del lupo, in questa occasione. Piuttosto a causa di un bipede non proprio nel pieno delle sue facoltà.


Un feltrino di 33 anni ne ha investite una ventina alle 5 di ieri mattina, a bordo della sua Mercedes: all’alcoltest ha soffiato un livello di alcol nel sangue pari a poco meno di cinque volte il consentito. Cioè 2,4 il suo tasso alcolemico quando il codice della strada prevede il limite di 0,50.

È stato denunciato, quindi, per guida in stato di ebbrezza: ora si ritrova senza patente e con la vettura sotto sequestro.

Cinque le pecore che sono morte sul colpo ieri mattina al Casonetto di Feltre, altre quindici sono rimaste ferite in modo più o meno serio e prese in carico dal servizio veterinario per capire il da farsi. Dopo ulteriori accertamenti da parte del Servizio veterinario dell’Usl Dolomiti, tutti gli ovini dovrebbero cavarsela e guarire. Di sicuro hanno preso un bello spavento. Il conducente della Mercedes è rimasto illeso ma di certo avrebbe potuto vedersela peggio, a giudicare anche da come è stata ridotta la vettura.

Del caso si stanno occupando i carabinieri di Trichiana che sono stati chiamati a ricostruire la situazione e anche la dinamica di questo scontro del tutto inusuale.

Da verificare infatti ci sono alcuni particolari non da poco: e cioè se il gregge fosse sulla strada e l’auto ci sia piombata addosso, oppure se le pecore siano salite all’improvviso dalla scarpata, al punto che il conducente non ha potuto fermare l’auto in tempo.

Complice il buio che ancora insisteva ieri mattina verso le 5.

La Mercedes del feltrino di 33 anni viaggiava lungo via Casonetto quando è piombata addosso alle pecore, sbalzandole sul prato sottostante la scarpata. Per almeno cinque esemplari non c’è stato nulla da fare: sono morte sul colpo. L’impatto con gli animali è stato molto violento: l’auto, come si può vedere dalla fotografia, ha riportato molti danni, il cofano si è anche sollevato.

Per le altre pecore colpite, ma in maniera non proprio diretta, è intervenuto il veterinario che le ha prese in cura e fortunatamente, dopo gli accertamenti del caso le ha dichiarate fuori pericolo.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi e la pattuglia dei carabinieri di Trichiana che svolgevano servizio in quel momento. Per il 33enne conducente dell’auto molto spavento e delle botte: se l’è vista brutta. Considerato l’incidente, come del resto prevede il codice, i carabinieri lo hanno sottoposto al test alcolemico. Il risultato non è stato dei migliori per il 33enne che ha soffiato un tasso abbastanza alto: 2,4, hanno registrato i carabinieri quando il livello di guardia è 0,50.

Un atto dovuto, quindi, la denuncia per guida in stato di ebbrezza, con parallelo ritiro della patente di guida e sequestro del mezzo. —




 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi