Pronta la delibera del Comune per l’acquisizione degli impianti

La proposta di Massaro è stata presentata ieri sera ai capigruppo

BELLUNO

Acquisire gli impianti di risalita del Nevegal allo scopo di affidarli poi alla gestione di un soggetto terzo. È questa la proposta di deliberazione elaborata dal sindaco di Belluno Jacopo Massaro e depositata ieri per l’analisi della conferenza dei capigruppo e la discussione successiva in Commissione, prima dell’invio al consiglio comunale.


La proposta di deliberazione parte dalle premesse che ricostruiscono la storia del Nevegal come stazione sciistica fino all’uscita di scena della società Alpe del Nevegal, che nel 2013 aveva acquisito la proprietà degli impianti di risalita e ne ha curato la gestione fino a quest’anno, quando ha deciso di mettere in liquidazione la società stessa.

La delibera ricorda anche la composizione delle proprietà, cioè dieci piste servite da cinque impianti di risalita, cioè le due seggiovie triposto dette anche Coca bassa e Coca alta, la sciovia monoposto Col Toront, la sciovia monoposto Nevegal e la sciovia Le Erte. «L’area costituisce un servizio di interesse generale per tutta la comunità bellunese e per l’intero bacino pedemontano veneto, rappresentando il primo comprensorio sciistico facilmente raggiungibile e particolarmente adatto all’avvio della pratica sportiva dello sci da parte di giovani e bambini», puntualizza la delibera, ricordando poi le azioni messe in campo dal Comune in questi anni per rilanciare il Nevegal e integrare l’offerta turistica in un’ottica di destagionalizzazione.

«Ritenuto di non voler vanificare gli sforzi intrapresi dal Comune e dai privati», prosegue e conclude la proposta di deliberazione, «si impegna il sindaco e la giunta ad individuare il percorso politico e amministrativo finalizzato all’acquisizione degli impianti di risalita da parte del Comune, subordinata all’affidamento della gestione a un soggetto terzo».

Ieri sera la proposta di deliberazione ha già affrontato il suo primo passo, con la presentazione e la discussione all’interno della conferenza dei capigruppo e l’auspicio di tutti è che possa andare all’approvazione finale del consiglio comunale in tempi ristretti per poter garantire continuità al Nevegal.

«È una delibera di indirizzo», spiega a margine il sindaco Massaro, «che si inserisce nel percorso politico-amministrativo portato avanti finora da questa amministrazione relativo all’eventuale acquisizione degli impianti di risalita del Nevegal da parte del Comune di Belluno con il contestuale affidamento a un soggetto terzo del servizio di gestione. Si tratta di un tassello importante perché ci permette, dopo aver affidato lo studio di sostenibilità economica dell’operazione alla Paragon, di far procede ulteriormente il cammino, dando indirizzi diretti al sindaco e alla giunta. Il testo di questa deliberazione verrà discusso in serata dalla conferenza dei capigruppo e, dopo il passaggio in commissione, arriverà in consiglio comunale». —
 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi