Agape, bar Bertelle e Il sogno Ideale: tre belle novità per il commercio

La voglia degli imprenditori più forte del Coronavirus Cosner: «In questo periodo difficile c’è bisogno di positività» 

/ feltre

Ha riaperto ieri al Casonetto lo storico Bar Bertelle, mentre in via Basso è tutto pronto per il debutto di Agape Coffee and drink. E sempre ieri in largo Castaldi ha acceso le vetrine Alessia Bovo con il temporary shop “Il Salotto IdeAle” che propone le creazioni della giovane sarta fonzasina. Segnali di vitalità, di positività, che sono un pugno in faccia al Covid 19 e a tutto ciò che di negativo si porta dietro. Un periodo difficile che evidentemente non scoraggia chi ha entusiasmo da mettere in gioco insieme alla professionalità. Persone con il sorriso che si vede ancorché nascosto dalla mascherina. Naturalmente c’è qualche timore legato alla pubblicazione di nuovi Dpcm, che rischiano di rendere difficile se non impossibile lavorare, ma queste tre nuove attività accompagnate all’offerta di cibo da asporto proposto da ristoranti e pizzerie del territorio dicono che gli imprenditori non mollano.


BAR BERTELLE

Al timone c’è Marco Toffano, chef dell’Osteria La Colombina a Canal che ha così deciso di raddoppiare l’impegno prendendo in gestione lo storico bar al Casonetto che aveva chiuso poco più di mese in fa. «È un bar storico ed è su una strada trafficata», afferma Toffano. «Mi piace l’idea di dare un’impronta nuova al locale rispettandone il passato. Da parte mi metterò nell’avviamento del bar la stessa passione che metto in cucina». Si punterà sulla caffetteria _ Toffano ha scelto la miscela Cooofe _ e ai pasti veloci con menù fisso a 10 euro. «Mi auguro che la proposta sia gradita ai feltrini e alla clientela di passaggio. Credo che lavorare bene qui al bar Bertelle avrà ricadute positive per l’Osteria la Colombina e viceversa».

IL SALOTTO IDEALE

È una di quelle vetrine che “pesano” nello scenario commerciale cittadino perché posizionata in pieno centro. La giovane e intraprendente Alessia Bovo ha voluto credere in questo spazio e così ha deciso di aprirlo come Temporary shop per i mesi di novembre e dicembre, con lo scopo di proporre le proprie creazioni in vista del Natale come idea regalo.

«Quelli esposti sono tutti prodotti artigianali confezionati da me, sia gli abiti, sia gli accessori. Ho studiato in questo ambito, ho lavorato per alcune ditte in provincia e adesso ho deciso di mettermi per conto mio. Vendo i miei prodotti attraverso una pagina facebook, ma mi sembrava un’opportunità interessante propormi con un negozio per facilitare la clientela che può toccare con mano quello che realizzo. Sono disponibile anche per il servizio sartoria. Sono curiosa di vedere come andranno questi due mesi di temporary shop. Poi valuterò se proseguire l’avventura».

AGAPE COFFEE & DRINK

Barbara Cosner lavora sodo nel suo locale in via Basso per mettere a posto gli ultimi dettagli. «Sarà un bar diurno», afferma la titolare, che viene da una famiglia dalle solide tradizioni nella ristorazione. «Agape viene dal greco e significa amore incondizionato ed è quello che voglio mettere in questo bar». L’interno è stato rivoluzionato, l’arredamento scelto con cura così come i dettagli.

«Puntiamo sulla qualità affidandoci, dove possibile a ditte locali». Illy per il caffè, Lattebusche, i vini De Bacco, il panificio Raveane, i distributori Partesa e Moser. «Ci sarà anche la possibilità di fare una colazione all’americana grazie alla collaborazione con la pasticceria Lucian di Primiero. Offriremo brioches con farciture particolari e per pranzo i nostri panini golosi. Nel pomeriggio il locale si trasformerà in cocktail bar. In questo periodo ci vuole positività.Apriremo lunedì 9, vi aspettiamo». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi