Divelto un idrante di servizio del museo civico, allagato il piano terra

Non viene esclusa l'ipotesi dolosa del gesto, informata la procura della Repubblica

FELTRE

Attorno alle 4 della scorsa notte (tra martedì e ieri) l’agente della vigilanza mobile in servizio ha avvisato i Vigili del Fuoco di Feltre in ordine ad una perdita d’acqua che si vedeva fuoriuscire da Palazzo Villabruna, sede del Museo Civico, in via Luzzo.

A seguito del sopralluogo, è stato rinvenuto, nell’area interna alla struttura che dà su Salita Turrigia, un idrante per uso antincendio divelto e lasciato a terra. L’acqua è dunque defluita e penetrata nel palazzo andando a coprire integralmente il pavimento del piano terra. Tutto sommato abbastanza limitati i danni alle strutture (relativi soprattutto alla parte bassa di alcune pareti in cartongesso), mente le opere e il patrimonio storico-culturale non hanno riportato conseguenze.

Dato che al momento non è da escludere l’origine dolosa del gesto (i balordi - o come altro definirli? – si sarebbero introdotti dal muretto laterale di Salita Turrigia) l’Amministrazione ha informato dell’accaduto la Procura della Repubblica e i Carabinieri per le valutazioni del caso.

“Con l’aiuto delle Forze dell’Ordine cercheremo di fare chiarezza sull’accaduto; non possiamo certo tollerare – qualora fosse confermata l’ipotesi dolosa – gesti inqualificabili come questo che, oltretutto, rischiano di danneggiare il patrimonio artistico e storico della città”, il commento del sindaco Perenzin.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi