Luci, alberi addobbati e un invito ai negozianti: «Decorate le vetrine»

PONTE NELLE ALPI

L’amministrazione comunale si sta preparando al Natale anche quest’anno con tutte le particolarità del caso.


«Sarà un Natale diverso, nessun dubbio», spiega il vicesindaco Lucia Da Rold. «Ma è pur sempre Natale. E il Comune di Ponte nelle Alpi ha tutte le intenzioni di celebrarlo a dovere. Purtroppo non attraverso il classico cartellone di eventi e appuntamenti, capaci di coinvolgere grandi e piccini: la pandemia non lo consente ma non vogliamo farci fermare dal virus. Posizioneremo quindi le luci lungo viale Dolomiti, mentre gli alberi addobbati campeggeranno sulla piazzetta davanti al condominio Monte Bianco. E, a proposito di piazzetta, provvederemo ad abbellire quella della poesia, nei pressi della biblioteca civica».

In questo percorso natalizio, il Comune allarga quindi i confini della partecipazione. «Abbiamo inviato una lettera ai commercianti», continua Da Rold, «per invitarli, qualora ne avessero il desiderio, a decorare le vetrine con alberi a tema, fiocchi rossi e luci bianche. Tutto ciò anche per dare un senso di unitarietà e condivisione fra il tessuto commerciale, l’amministrazione e, in generale, il territorio con la sua comunità».

«Mai, come adesso», conclude il vice sindaco pontalpino, «c’è bisogno di stare uniti. È emersa la disponibilità di affidare opere d’arte, dipinti e fotografie a una serie di negozi e di locali della zona. In questo modo, potrebbe nascere una mostra itinerante tra via Dolomiti e viale Cadore». —



Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi