Al volante senza polizza e con patente revocata Straniero denunciato

L’utilitaria fermata mercoledì dai vigili urbani  Il marocchino ha mostrato il permesso di guida  del suo Paese in fotocopia

belluno

Al volante con la patente revocata e senza assicurazione e solo la prima violazione potrebbe costare oltre cinquemila euro. Avendo mostrato però una patente marocchina fotocopiata e plastificata, si è visto contestare anche una denuncia per uso di atto falso. Ad essere pizzicato dalla polizia locale di Jesolo, nei giorni scorsi, è stato uno straniero residente in provincia: il marocchino, nel pomeriggio di mercoledì, transitando sul territorio jesolano è incappato nel controllo della Municipale che era impegnata in un servizio specifico di controllo delle auto per accertare la regolarità di assicurazione e revisione.


L’auto dello straniero fermata (di proprietà della compagna) ha fatto scattare subito il sistema “targasystem” che segnala le vetture sprovviste di copertura assicurativa. Negli accertamenti, però, è scappato fuori di tutto: l’uomo è risultato in possesso di una patente di guida apparentemente fotocopiata e mal plastificata, oltre a documenti assicurativi scaduti ad inizio novembre. Lo stesso conducente ha segnalato al personale della Municipale di non possedere una patente italiana, poiché revocata nel 2000 e che, non potendone conseguirne una nuova, ha fotocopiato e plastificato la patente ottenuta in Marocco. Gli agenti gli hanno contestato violazioni al codice della strada: guida con patente revocata (sanzionata con almeno 5.100 euro circa), fermo amministrativo del veicolo. Si aggiungono 868 euro per possesso di assicurazione scaduta e la denuncia per uso di atto falso.

Lo stesso conducente si è dichiarato di nazionalità marocchina ma non è riuscito ad esibire un documento personale di riconoscimento e a dimostrare la regolarità del suo soggiorno in Italia.

È stata quindi avviata la procedura di fotosegnalamento. Alla fine è stato accompagnato al commissariato di pubblica ssicurezza di Jesolo per tutte queste formalità. —

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi